Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Innovativo programma di studio Universitario

L'Iniziativa Italiana che collega Bergamo e Reggio Calabria

Durante il prossimo anno accademico, una selezione di studenti iscritti ai master in ingegneria e Scienze dell’Educazione Primaria avranno l’opportunità di studiare fino a sei mesi presso un’università partner.

Questo è l’inizio di un’esperienza di studio interno all’Italia, un’iniziativa volta a offrire ai giovani accademici la possibilità di arricchire la propria formazione attraverso la mobilità nazionale. L’obiettivo è di promuovere una maggiore flessibilità nel curriculum formativo, esaltando l’indipendenza degli istituti e degli studenti e riducendo le disparità tra le regioni italiane. Gli studenti possono così combinare diversi corsi offerti sia dalla propria università che da un’istituzione partner.

Con l’aumento dell’interesse per i programmi di scambio nazionali, che offrono un’esperienza accademica e professionale arricchente con un minor onere finanziario rispetto agli scambi internazionali, l’Università di Bergamo e l’Università Mediterranea di Reggio Calabria hanno lanciato un programma di borse di studio.

Queste borse sosterranno gli studenti che partecipano agli insegnamenti e agli esami nell’università partner. Questo progetto, iniziato nell’anno accademico 2023/2024, rappresenta una primizia in Italia ed è supportato da un finanziamento governativo di 10 milioni di euro per i prossimi due anni. La presentazione del progetto è avvenuta alla presenza di Anna Maria Bernini, Ministro dell’Università e della Ricerca.

Il Ministro Bernini ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa per promuovere la mobilità degli studenti, in particolare dal Nord al Sud Italia, e ha annunciato che le borse di studio avranno un valore significativo. Ha espresso grande soddisfazione per il lancio di questo progetto, che vede l’Università di Bergamo e quella di Reggio Calabria come pionieri di questa iniziativa.

Il Rettore dell’Università di Bergamo, Sergio Cavalieri, ha descritto il programma come un’iniziativa di grande potenziale, utile sia per gli atenei coinvolti sia per gli studenti, arricchendo il loro percorso formativo, esperienziale e personale.

Giuseppe Zimbalatti, Rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, ha evidenziato il valore di questa iniziativa nel promuovere la collaborazione tra gli atenei del Nord e del Sud Italia, sostenendo l’importanza di una formazione flessibile e di una maggiore interazione tra le diverse istituzioni accademiche.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow