Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Furto audace in un bar di Romano di Lombardia: Telefono rubato recuperato dopo l’inseguimento

Il proprietario del bar "La Chichera" insegue le ladre e collabora con i carabinieri, portando all'arresto delle giovani responsabili del furto.

Nel cuore di Romano di Lombardia, un episodio di furto si è trasformato in un inseguimento che ha coinvolto il proprietario di un bar e le due responsabili. Questo incidente si è verificato nel bar La Chichera coffee & relax, situato nel centro della città.

Due giovani donne di origine rumena, residenti nel campo nomadi di Sesto San Giovanni, hanno fatto irruzione nel locale. Durante la loro breve permanenza, hanno tentato di restituire due birre ordinando per il loro alto costo, attirando così l’attenzione della barista. Approfittando di un momento di distrazione del personale, una delle due ha rapidamente sottratto un telefono cellulare dal bancone e si è dileguata insieme alla complice.

Il furto non è passato inosservato: la barista, accortasi immediatamente della sparizione del telefono, ha allertato il proprietario del bar. Quest’ultimo, in un gesto di prontezza, ha inseguito le ladre per le strade della città, informando contemporaneamente i carabinieri di quanto accaduto.

Grazie a questa rapida azione, i carabinieri sono riusciti ad intercettare le due donne nei pressi dei giardini del castello locale, luogo in cui sembravano attendere un treno per ritornare nella zona di Milano. Le autorità hanno recuperato il telefono rubato, restituendolo alla sua legittima proprietaria.

Ulteriori indagini hanno rivelato che una delle due donne, D.S., nata nel 2000, era già nota alle forze dell’ordine per precedenti tentativi di furto nella provincia di Milano e aveva l’obbligo di presentarsi regolarmente alla polizia giudiziaria di Sesto. Durante l’udienza preliminare, è emerso che la stessa D.S. ha identificato la sua compagna, T.M., una diciottenne senza precedenti penali, come co-autrice materiale del furto. I giudici hanno convalidato gli arresti ma non hanno disposto misure cautelari, rinviando il processo a una data successiva, fissata per il 14 dicembre.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow