Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.
casa

Il contesto europeo Nel panorama europeo, il 63% delle famiglie italiane ha segnalato difficoltà nel bilancio familiare nel 2022. Questo dato emerge in netto contrasto con altri Paesi maggiori come Francia, Germania e Spagna. Secondo Eurostat, l’ente statistico dell’Unione europea, l’Italia è l’unico tra questi Paesi dove tale percentuale supera il 63%. Sebbene la media europea sia del 45,5%, nazioni come Bulgaria e Grecia mostrano rispettivamente percentuali dell’80,3% e 89,6%. Curiosamente, meno di un quarto delle famiglie in Paesi come la Svezia, Germania, Paesi Bassi, Finlandia e Lussemburgo hanno riferito di incontrare simili sfide.

Un approfondimento sulle tendenze europee Il rapporto Eurostat evidenzia anche che, tra il 2021 e il 2022, la percentuale di famiglie che hanno dichiarato di poter gestire facilmente il proprio bilancio è scesa dal 27,3% al 24,1%. Al contrario, quelle che hanno riscontrato grandi difficoltà sono lievemente diminuite, passando dal 7% al 6,8%. Tra questi estremi, c’è stato un incremento di famiglie che gestiscono abbastanza facilmente il bilancio, dal 29,6% al 30,3%, e un aumento di quelle con qualche difficoltà, dal 36% al 38,7%.

La spesa alimentare in Italia Nonostante la situazione economica, la spesa alimentare rimane una componente chiave per le famiglie italiane. Stando a Coldiretti, il cibo assorbe in media il 18% delle risorse familiari, con una spesa media di 482 euro al mese. L’anno 2022 ha segnalato un incremento nelle spese per carne, olio d’oliva, zucchero e dolci, mentre una diminuzione per frutta, verdura, pane, pasta, pesce, latte e formaggi.

Dettagli sul carrello della spesa Nel dettaglio, la voce di spesa più onerosa rimane quella della carne e dei salumi, con una media di 104 euro mensili. Seguono pasta, pizza, pane e cereali a 76 euro e verdure a 61 euro. Altri prodotti come latte, formaggi e uova hanno una media di 58 euro, mentre la frutta è a 41 euro. Interessante notare come la spesa per cibi pronti sia di 30 euro, mentre zucchero e dolci, olio d’oliva e altri condimenti seguono con rispettivamente 21 e 15 euro al mese.

Conclusione Mentre l’Italia si trova ad affrontare la sfida di bilanciare il debito pubblico e risponde alle reazioni di Bruxelles sulla sua manovra di bilancio, le famiglie italiane continuano a lottare con le crescenti pressioni economiche. Questo quadro emerge chiaramente dai dati Eurostat, sottolineando la necessità di soluzioni efficaci e supporto per le famiglie in difficoltà.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Devozione plurisecolare e abilità artigianale si fondono nell'apparato del Triduo in Basilica a Gandino ...
Il concerto "Pellegrini di pace - da Bergamo al Mediterraneo" nel prefestivo in seminario: conto...
Giovane di 22 anni coinvolto in gravi reati sessuali minorili tramite piattaforma di gioco....
Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Bergamo Tomorrow