Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Nella Bergamasca 12mila occupati in più rispetto al periodo pre-Covid

L'elaborazione della Cgia di Mestre a livello provinciale, regionale e nazionale. Aumentano i contratti a tempo indeterminato, ma si cercano personale qualificato o specializzato

lavoro

Nella provincia di Bergamo nel2023, rispetto al periodo pre-Covid, si contano 12mila occupati in più. Un incremento percentuale del 2,5% tra il 2019 e il 2023, con gli occupati che sono passati da 479mila a 491mila, secondo l’elaborazione effettuata dalla Cgia di Mestre.

La classifica nazionale vede gli incrementi più consistenti nelle regioni del Mezzogiorno, con Bergamo che si pizza al 50esimo posto, dietro, in Lombardia, a Monza – Brianza, Lodi e Varese. In tutta la regione l’incremento degli occupati tra il 2019 e il 2023 è stato di 50mila unità (1,1%).

In tutta Italia dal 2019 al 2023 si registrano 471mila occupati in più. Nel 2023 la platea degli occupati in Italia ha toccato i 23,6 milioni di unità. Dei nuovi posti di lavoro rispetto al periodo pre-Covid, 213mila hanno interessato il Mezzogiorno, che ha registrato l’incremento percentuale più elevato del Paese (+3,5%).

Le previsioni della Cgia di Mestre, inoltre, dicono che lo stock complessivo degli occupati è destinato a crescere ulteriormente, sfiorando i 24 milioni di addetti entro il 2025.

Sempre nel 2023 è stata raggiunta una incidenza dell’84% di coloro che hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato (15,57 milioni su 18,54 milioni) sul totale dei lavoratori dipendenti. Se si confronta il numero di lavoratori dipendenti del 2023 con il posto fisso sempre con lo stesso dato del periodo pre-pandemico, l’aumento è stato di 742 mila unità (+5%).

Si richiede soprattutto personale altamente specializzato/qualificato: è aumentato nell’ultimo anno del 5,8% (+464 mila unità), pari al 96,5% dei nuovi posti di lavoro creati nel 2023. Rispetto al 2019 la variazione rimane positiva (+2,3%), ma più contenuta rispetto all’anno precedente (+192 mila) con una incidenza del 40,7% sui nuovi posti di lavoro creati in questo ultimo quadriennio.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il persistente maltempo sta causando seri problemi all’agricoltura bergamasca, con conseguenze già evidenti sulle produzioni....

La Giornata della Ristorazione del 18 maggio anticipata dal flash mob della FIPE-Confcommercio giovedì 16...
Tutti gli appuntamenti principali a Bergamo e provincia di oggi, martedì 14 maggio: dai prodotti...
valore aggiunto
Quest'anno si stima che la ricchezza prodotta al netto delle imposte crescerà in provincia di...
Come un reddito da lavoro: chi ha vani da affittare anche per termini brevissimi praticamente...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow