Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Caro bollette, famiglie in crisi

I prezzi di gas naturale e luce continuano a viaggiare a più del doppio del periodo pre Covid: famiglie e autonomi in crescente difficoltà

Circa 237.477 famiglie in Lombardia, il 5,3% della popolazione totale, è colpito attualmente da quella che gli esperti chiamano “povertà energetica”, ovvero la difficoltà costante a far fronte ai prezzi sempre più in salita delle bollette delle forniture domestiche di gas e luce. Nuclei familiari costretti spesso a misure come la riduzione del riscaldamento durante i mesi più freddi e alla limitazione dell’uso di elettrodomestici. Un fenomeno che su scala nazionale colpisce circa 2,2 milioni di famiglie.

Caro bollette in Italia ed riflessi locali

Mentre la Lombardia sta affrontando la sua battaglia, altre regioni italiane stanno affrontando sfide simili o anche maggiori. Solo Liguria e Marche hanno percentuali leggermente più basse di famiglie in povertà energetica rispetto alla Lombardia. Al contrario, nel Mezzogiorno la povertà energetica eccede il 15%. Preoccupate le associazioni dei consumatori. Mina Busi, presidente di Adiconsum, e Christian Perria, presidente di Federconsumatori Bergamo, sottolineano entrambi l’importanza di affrontare questa crisi, specialmente con l’arrivo dei previsti rincari stagionali in autunno.

Le famiglie e la povertà energetica

Dai dati analizzati dalla Cgia di Mestre, è chiaro che le famiglie più vulnerabili sono quelle con un elevato numero di membri, in situazioni di disagio economico, e che abitano in case mal conservate. Inoltre, le condizioni professionali dei capifamiglia svolgono un ruolo cruciale nella determinazione della stabilità economica di una famiglia, tanto più a rischio se il capofamiglia è disoccupato, pensionato o lavoratore autonomo.

La doppia sfida dei lavoratori autonomi

Un aspetto sorprendente della povertà energetica riguarda proprio le partite Iva. Doppiamente colpite dagli aumenti delle bollette, sia come consumatori privati che come imprenditori. Molte di queste persone hanno un’impresa individuale senza dipendenti o collaboratori. La Cgia sottolinea l’importanza di estendere i bonus energetici almeno fino alla fine dell’inverno prossimo per sostenere queste famiglie.

Le bollette e i prezzi dell’energia

Nonostante una recente diminuzione delle bollette, i prezzi dell’energia rimangono significativamente più alti rispetto ai livelli pre-Covid. Ad esempio, il prezzo medio del gas naturale e dell’energia elettrica è aumentato del 112% e 115% rispettivamente dal 2019. Una tendenza preoccupante che richiede soluzioni a lungo termine per affrontare la crescente crisi energetica.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Se la revoca dell'ordinanza rappresenta una vittoria per i locali della movida, il sindaco sottolinea...

La Regione Lombardia ha stanziato un “pacchetto” di 6,2 milioni di euro per la manutenzione...

Il supporto al disagio psichico proposto al di fuori delle case circondariali: un detenuto su...
Per migliorare l'accessibilità e la sicurezza, attive da aprile....
Bergamo Tomorrow