Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Fotografica: 12 mostre in Città Alta

Fotografica, giunta alla sua quarta edizione, con le sue 12 esposizioni tra il 14 ottobre e il 19 novembre intende catturare l'immagine dell'uomo-comunità

Dal 14 ottobre al 19 novembre, il Monastero del Carmine e gli ex ex Magazzini del Sale a Bergamo diventano il palcoscenico di Fotografica, il Festival di Fotografia che si afferma come un appuntamento unico nel suo genere. La quarta edizione, dal titolo “Noi, Qui,” assume un significato particolare, abbracciando il contesto di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023.

L’umanità in primo piano

Il tema portante di “Noi, Qui” è l’essere umano, inteso sia come individuo che come comunità. Organizzato dall’Associazione Fotografica Aps in collaborazione con il Comune di Bergamo e sostenuto dai principali sponsor Artedil di Campenni Rocco & C. Srl e Bper Banca, insieme al partner istituzionale Istituto per il Credito Sportivo, Fotografica esplora i valori e le emozioni umane in un momento storico complesso.

Dodici mostre internazionali

La rassegna è comprensiva di ben dodici mostre di respiro internazionale, ognuna curata da un fotografo diverso. Queste esposizioni avranno luogo in due contesti architettonici di grande pregio in Città Alta a Bergamo. Daniela Sonzogni, direttrice del Festival, afferma che “Noi, Qui” è un’edizione speciale che coglie il momento della Capitale della Cultura e riflette l’esperienza umana durante la pandemia da COVID-19. I fotografi catturano il coraggio, la resilienza, il sogno di un futuro migliore, l’integrazione e la cultura come cura, offrendoci una prospettiva universale sulla contemporaneità.

Fotografica: la forza delle immagini

Fotografica mette in mostra il potere delle immagini nel raccontare la realtà e stimolare emozioni, reazioni e consapevolezza. Le mostre vengono allestite con cura in luoghi di grande fascino, veri tesori della città di Bergamo, che raccontano storie attraverso le lenti dei fotografi.

La voce dell’assessora alla Cultura

Nadia Ghisalberti, assessora alla Cultura del Comune di Bergamo, sottolinea che Fotografica contribuisce significativamente alla programmazione culturale della città. Questo festival è un’opportunità per esplorare il mondo attraverso gli occhi e le storie dei fotografi, portando la cultura fotografica a un nuovo livello. La valenza “etica” di alcune delle fotografie in mostra fa la differenza, e Fotografica ha scelto di portare questa dimensione a Bergamo.

Le mostre in esposizione

Le mostre in esposizione includono una varietà di temi e stili, da “In a Window of Prestes Maia 911 Building” di Julio Bittencourt a “La liberazione della follia” di Patrizia Riviera. Ogni mostra offre una prospettiva unica sull’essere umano e la sua esperienza.

Per ulteriori dettagli sul programma, le mostre, le sedi espositive e i biglietti, visita il sito web ufficiale di Fotografica: https://fotograficafestival.it/.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Gli ex monasteri del Carmine e di Sant'Agata, nel cuore pulsante di Bergamo Alta, tra...
Il festival Fotografica agli ex Magazzini del Sale: una valorizzazione di un sito storico all'interno...

Un viaggio letterario nella Cooperativa Città Alta Dal cuore del patrimonio storico della Città Alta,...

Bergamo Tomorrow