Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Estensione delle “Zone 30” a Bergamo

Bergamo accelera verso una mobilità più sicura e sostenibile, includendo Redona, Conca Fiorita e Grumello.

Bergamo estende le sue “zone 30” includendo ora Redona, Conca Fiorita e Grumello. Stefano Zenoni, l’assessore responsabile, illustra la visione: “L’obiettivo è allineare la velocità di automobili, bus e biciclette, riducendo così il rischio di incidenti.” Si prevede un ampliamento di queste zone entro la fine di maggio.

Attualmente, la città vanta quattordici di queste aree, con un netto aumento rispetto al 2004, quando fu inaugurata la prima sotto la gestione della Giunta Bruni. Zenoni, ha indicato che al momento il 50% di Bergamo rientra in queste zone. Tuttavia, l’ambizione è di estenderle fino a coprire tra il 75% e l’80% dell’area urbana. Questo comporterà l’introduzione di nuova segnaletica, sia orizzontale che verticale, e in alcune zone l’installazione di rallentatori stradali.

Nonostante l’importanza di questi cambiamenti, Zenoni sottolinea che non sarà sempre possibile monitorare strettamente la conformità ai limiti di velocità con strumenti come autovelox o pattuglie. Pertanto, si fa appello alla responsabilità e al senso civico dei conducenti. Oltre alle nuove aree menzionate, altre zone coinvolte comprendono Longuelo, Loreto e molti altri quartieri e sezioni di Bergamo, inclusa una parte del centro storico.

L’enfasi è posta sulla coesistenza tra veicoli motorizzati, mezzi di trasporto sostenibili e pedoni, soprattutto nelle aree con scuole e altri luoghi pubblici frequentati. Zenoni ha anche evidenziato come, nei nove anni successivi all’istituzione della prima “zona 30” a Monterosso, gli incidenti, in particolare quelli che coinvolgono pedoni, siano diminuiti notevolmente.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow