Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Petardi e incendio alla scuola di Cenate Sotto: appello del Sindaco all’educazione civica

Il sindaco ha annunciato l'avvio di ulteriori progetti di educazione civica in collaborazione con la scuola, coinvolgendo il Consiglio comunale dei ragazzi per sensibilizzare sulle possibili conseguenze delle azioni inconsulte

Cenate Sotto è stata funestata dall’incendio scoppiato nella scuola primaria di via Brignoli a causa del lancio di petardi da parte di alcuni ragazzini, come rilevato dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza. Il sindaco Thomas Algeri è intervenuto prontamente per spegnere le fiamme insieme ai vigili del fuoco e alla Polizia locale.

Petardi alla scuola di Cenate Sotto: i fatti

Il sindaco ha dichiarato di essere stato avvisato dal consigliere Guerino Valenti e si è recato immediatamente sul luogo, usando un estintore prima dell’arrivo dei vigili del fuoco. Le immagini delle telecamere hanno catturato alcuni ragazzini lanciare petardi alle 10:15, suscitando preoccupazione tra i presenti. Algeri ha sottolineato che si tratta di giovani al di sotto dei 14 anni, probabilmente ignari delle conseguenze delle loro azioni, e ha richiesto ai genitori di prestare maggiore attenzione alle attività dei loro figli, specialmente quando utilizzano petardi. Nonostante l’edificio sia stato annerito a causa del calore delle fiamme che hanno staccato l’intonaco, i vigili del fuoco hanno confermato che l’interno della struttura non presenta danni rilevanti. Gli operai comunali hanno immediatamente iniziato i lavori di ripristino e pulizia dell’area danneggiata.

Il sindaco ha annunciato l’avvio di ulteriori progetti di educazione civica in collaborazione con la scuola, coinvolgendo il Consiglio comunale dei ragazzi per sensibilizzare sulle possibili conseguenze delle azioni inconsulte. La dirigente scolastica, Paola Maria Raimondi, ha commentato che l’incidente è stato esterno alla scuola e che i programmi di educazione civica, già attivi da anni, saranno rafforzati. Tali progetti includono momenti con le famiglie degli studenti e incontri con le forze dell’ordine, con particolare attenzione a tematiche come il cyberbullismo. Il sindaco ha sottolineato l’importanza di organizzare incontri con i responsabili e le loro famiglie ogni volta che si verificano eventi che coinvolgono i ragazzi. Ha concluso sottolineando che è fondamentale imparare dagli errori commessi e che questi incidenti dovrebbero essere occasione di riflessione e crescita.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante indossasse il casco, l'impatto ha causato gravi lesioni, e per l'operaio non c'è stato...
Il Dialogus Miraculorum di Cesario di Heisterbach riproposto da Pietro Gelmi...
I fringe benefits della Legge di Bilancio 2024 e il loro campo di applicazione: più...
Nonostante il ripristino della linea elettrica di media tensione danneggiata dalla nevicata di martedì, le...
I numeri del turismo a Bergamo rivelando un trend di crescita molto netto rispetto ai...
carabinieri
Tra i destinatari figurano anche le due direttrici, S. M. e M. V., insieme a...
Bergamo Tomorrow