Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

L’AlbinoLeffe cade a Legnago: martedì il derby con l’Under 23 nerazzurra

Blucelesti in maglia rosso-gialla ko a Legnago: e dire che solo 6 giorni prima avevano affossato il Mantova capolista

Legnago (Verona) – Un minuto scarso per andare sotto per mano del duo Giani-Svidercoschi limitandosi a dimezzare allo scadere con Zanini. A sei giorni dal colpaccio con la capolista Mantova, sul campo del Legnago ci lascia le penne un AlbinoLeffe alla decima sconfitta su 25 giornate. Nulla ha potuto l’insaccata dal limite a fil di primo palo, su assist di Doumbia, della mezzala pavese, coi suoi sotto di due gol e di un uomo dalla mezzora della ripresa dopo il secondo giallo a Munari nel giro di 9′. Unica nota lieta, il rientro di Saltarelli che offre un’alternativa dietro: mancava dal 20 settembre contro la Pro Patria. Senza Zoma, squalificato, niente da fare.

AlbinoLeffe, trittico a inciampo

Decisamente poco fortunata come apertura di trittico, per i seriani. Martedì alle 18.30 allo Stadium di Zanica arriva l’Atalanta Under 23  e si chiude sabato 17 alle 16.15 sul terreno della Virtus Verona. L’uggioso prefestivo inizia male già al quarantesimo secondo, quando Borghini in extremis interrompe l’asse tra i due attaccanti di casa con la diagonale scivolata ad alzarla in corner. Poi, qualche lampo che sembrava indurre a ottimismo. Quarto d’ora: la sventagliata di Milesi mette in difficoltà Sbampato, poi spondista vincente per portarla avanti, e di fronte al recuperatore alto Doumbia è Diaby a opporsi a Piccoli sullo scarico.

Schermaglie e si va sotto di due

Uno-due di occasioni con quella poco più d’un giro d’orologio più tardi, quando l’ivoriano pressa anche Muteba e sempre il braccetto destro veronese dà il via libera stavolta ad Arrighini, che però opta per qualcosa di mezzo tra il sinistro incrociato e l’appoggio a centro area per Longo. Al 27′, combinazione a rientrare tra i quinti veronesi per la svettata di Zanetti, chiuso bene ancora dal capitano rosso-giallo per la presa di Marietta, e a ruota la punizione da trenta metri di Gatti raccolta da Fortin. Il patatrac è dietro l’angolo. Succede tutto dopo il gioco a due lungo la catena di destra con Diaby a scaricare e il marcatore di lì a poco a favorirla all’indietro per il sinistro a scendere dal limite di Van Ransbeeck staccato dall’incrocio dal portiere torinese: sponda aerea di Sbampato che nessuno intuisce e c’è il sinistro nell’angolino dell’indisturbato attaccante legnaghese. Che poi asseconda immediatamente la palla rubata di Muteba a Piccoli servendola al partner di reparto, che fa sedere due terzi della difesa bergamasca e pure Marietta.

Bluceleste stinta

La replica dei Lopez-boys si sviluppa lungo il cambio di fronte di Munari per la torre di Piccoli non sfruttata dal centravanti catanese, giratosi lentamente sul destro consentendo la smorzata a Martic. Inizia la ripresa e l’insaccata di prima intenzione dello stesso Longo sul primo palo, assecondata dal corner destro da Brentan, è vanificata dalla carica di Gatti sul trequartista locale con la fascia al braccio. Episodio che cade alla manita cronometrica; un ulteriore poker e l’autore del raddoppio punta Milesi finendo per le terre. Brentan sporca la traiettoria (11′) all’avversario con le insegne del comando, rientrato dal vertice destro sul la di chi ha aperto lo score. Fortin, di suo, deve restare sul pezzo per evitare guai dalla staffilata sinistra dalla lunga del regista ospite, appoggiato nella corsa da Muzio, riciclato a destra a tutta fascia con cambio di lato conseguente di Munari.

In dieci segna Zanini: tardi

I blucelesti in kit da trasferta rosso-giallo manovrano abbastanza bene senza pungere. Scippo di Doumbia e Diaby con strattonata nettissima non sanzionata oltre il ventesimo, ma la corsa si conclude di destro un metro fuori dal limite deviato da Noce quanto basta per agevolare il compito al proprio portiere. A 15′ dal 90′, il tackle di troppo affondato su Travaglini che toglie dalla mischia Munari; a 11′, il secondo controcross di Muzio dal quinto corner pesca la spizzata di Arrighini non intuita dal compagno di linea che in caduta non ci arriva. Botta e risposta tra 41′ e 43′, quando Longo apre troppo il piattone sullo scarico di Doumbia e il risolutore dell’andata Rocco telefona a Marietta l’appoggio di fronte di Mbakogu. Alle soglie del recupero è Milesi ad aiutare Marietta a dire di no al puntero di riserva dell’ex atalantino Donati, sul prezioso smarcamento di tacco del compagno di linea. E la new entry pavese, al terzo acuto stagionale, non può far altro che infilare il gol della bandiera al “Mario Sandrini”.

Legnago Salus – AlbinoLeffe 2-1 (2-0)
LEGNAGO (3-4-1-2): Fortin 6; Sbampato 5,5, Martic 6,5, Zanandrea 6 (1′ st Noce 6); Muteba 6,5 (25′ st M. Travaglini 6), Diaby 6,5 (40′ st Franzolini sv), Motoc 6,5, Zanetti 6; Van Ransbeeck (cap.) 6,5; Giani 7,5 (25′ st Rocco 6), Svidercoschi 7 (32′ st Mbakogu 6,5). A disp.: Businarolo, Tosi; Hadaji, Mazzali, Viero, Sambou, Ruggeri, Boci, Casarotti. All.: Massimo Donati 7.
ALBINOLEFFE (3-5-2): Marietta 6,5; Borghini (cap.) 6, Milesi 6, Gatti 5,5 (24′ st Saltarelli 6); Munari 5,5, Agostinelli 6 (25′ st Zanini 6,5), Brentan 6,5, Doumbia 6,5, Piccoli 5,5 (1′ st Muzio 6); Arrighini 5, Longo 5,5 (41′ st Angeloni sv). A disp.: Pratelli, Moleri, Toccafondi, Baroni, Allieri, Ercolani. All.: Giovanni Lopez 5,5.
Arbitro: Luongo di Napoli 6 (Nigri di Trieste, Vitale di Salerno; IV Sacco di Novara).
RETI: 35′ pt Giani (L), 36′ pt Svidercoschi (L), 50′ st Zanini (A).
Note: ammoniti Brentan, Zanandrea, Motoc, Noce, Munari e Svidercoschi per gioco scorretto. Espulso Munari per somma di ammonizioni (gioco scorretto) al 30′ st. Occasioni da gol 7-9, tiri totali 9-13, parati 4-3, respinti/deviati 1-5. Corner 5-7, recupero 1′ e 5′.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Importante ritorno al gol per Gusu e al successo per i seriani, ora di nuovo...
Il premio assegnato dal club valgandinese vede protagonista, il prossimo 19 marzo, il vertice societario...
Un pari prezioso che però non riallunga la coperta a un AlbinoLeffe in emergenza: mancano...
La Bluceleste inizia il 2024 impattando in casa senza reti con l'ambizioso Vicenza del bergamasco...

Lumezzane (Brescia) – A Lumezzane si fa male anche Gusu, il suo sostituto Toccafondi fallisce...

Meda (Monza e Brianza) – Terzo successo fuori casa, sesto totale, sorpasso in classifica al...

Bergamo Tomorrow