Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Steven Cavagna in via Bonomelli: un’innovazione artistica che sfida il tradizionale

La mostra "After Capital" di Steven Cavagna: quando la casa della "ragazza che versa il tè" non è solo una facciata di via Bonomelli

Un’esplorazione luminosa e diversificata

Inizia sabato 28 ottobre presso la hall di Ar Concept Suite&Art, spazio imprenditoriale di Roberto Arizzi, un’esperienza artistica unica: la mostra “After Capital” di Steven Cavagna. Gli amanti dell’arte saranno sorpresi da ventuno opere eclettiche, che spaziano dalle dimensioni esagerate alle sperimentazioni di materiali, dalla varietà di colori agli innovativi effetti luminosi. Cavagna, noto per la sua continua ricerca nel campo artistico, ha sempre avuto la capacità di stupire il pubblico, grazie anche all’uso di acidi, luci e alla creazione di opere tridimensionali.

Dal murale esterno all’interno di una sorprendente mostra

La famosa “casa della ragazza che versa il tè” in via Bonomelli è diventata un simbolo per “Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023”. Ma ora, l’interno di questa iconica struttura ha qualcosa di altrettanto affascinante da offrire. Steven Cavagna, l’artista dietro l’impressionante affresco esterno, presenta al pubblico le sue opere, portando l’arte dall’esterno all’interno.

Un artista che unisce arte e contesto

Oltre alla sua attività artistica, Steven Cavagna ha anche dimostrato un acume imprenditoriale, realizzando progetti che fondono arte, materiali e contesto. Ha lasciato il suo segno in diverse aziende e luoghi di Bergamo e Milano, tra cui le pensiline delle autolinee di Bergamo e gli spazi comuni per i dipendenti di aziende rinomate come Coca-Cola e Just Eat. Il suo più recente contributo è la sede di Fra.mar a Pedrengo. Il Laboratorio a Gandino, gestito da Cavagna, serve anche come punto di incontro per artisti e appassionati di creatività, promuovendo una cultura di condivisione e apprendimento.

Opere che riflettono il presente e il futuro di Bergamo

L’opera “After Capital” invita alla riflessione su cosa è stata e cosa diventerà la città di Bergamo come capitale culturale. Mentre l’opera “Confini” esplora il concetto di proprietà in un mondo che forse dovrebbe concentrarsi di più sulla compassione e sull’umanità. Entrambe le opere, insieme al ritratto di Anna, mostrano la versatilità di Cavagna come artista, che supera le tecniche tradizionali per creare qualcosa di completamente nuovo.

Visita “After Capital”

Se sei interessato a immergerti nel mondo di Steven Cavagna e a esplorare la sua visione artistica, la mostra “After Capital” sarà aperta al pubblico dal 28 ottobre al 5 novembre in via Bonomelli, 9, con inaugurazione alle 18.30 del 28 ottobre.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante indossasse il casco, l'impatto ha causato gravi lesioni, e per l'operaio non c'è stato...
Crescita inarrestabile, visitatori internazionali e previsioni ottimistiche per il 2024...
Il Dialogus Miraculorum di Cesario di Heisterbach riproposto da Pietro Gelmi...
Tutti gli appuntamenti nella Bergamasca mercoledì 28 febbraio: tra visite ai monumenti e serate tra...
Navigare tra prenotazioni online e attese prolungate per il rilascio del passaporto...
I fringe benefits della Legge di Bilancio 2024 e il loro campo di applicazione: più...
Bergamo Tomorrow