Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Cortolovere dice 25: Ambra Angiolini è la Signora del Lago

Il ritorno da madrina di Ambra Angiolini a Cortolovere, il festival internazionale di cortometraggio sulla sponda bergamasca del Sebino, dal 25 al 30 settembre

Con Ambra Angiolini nelle vesti di Signora del Lago, la tradizione cinefila sulla sponda sinistra del Sebino può continuare. Il Festival Internazionale del Cortometraggio Cortolovere, noto per offrire la ribalta ai migliori cortometraggi internazionali insieme alle opere di giovani registi promettenti sotto i 35 anni, sta per iniziare la sua 25ª edizione. Questo prestigioso evento cinematografico, sotto la direzione artistica di Gianni Canova, è in calendario a Lovere, perla bergamasca del lago d’Iseo, dal 25 al 30 settembre.

Ambra Angiolini: la Signora del Festival
Un grande nome si unisce a Cortolovere quest’anno, quello appunto di Ambra, celebre presentatrice e attrice romana che sarà la Madrina del Festival. Il suo ritorno è un evento molto atteso e aggiunge ulteriore prestigio a questa edizione: una presenza che sottolinea il legame tra il cinema italiano e internazionale, rafforzando la posizione di Cortolovere come uno dei festival di cortometraggi più importanti al mondo.

Il ricco menù di Cortolovere
Durante il festival, ci saranno numerosi incontri e ospiti provenienti dal mondo del cinema. Tra gli eventi principali (QUI il programma completo), spicca il focus dedicato alla sceneggiatura, che sarà presentato da Doriana Leondeff: introdotto nella precedente edizione, mira a esplorare i vari mestieri del cinema. Saranno affrontati argomenti cruciali legati all’industria cinematografica, aprendo una finestra sul processo creativo che sta dietro ai cortometraggi.

Occhi sul Lago: valorizzare il territorio lacustre
Oltre alle proiezioni dei cortometraggi, Cortolovere ospita per la sesta volta il concorso “Occhi sul Lago”. Una rassegna che punta a valorizzare la bellezza dei territori lacustri di Bergamo e Brescia attraverso l’arte cinematografica. Giovani registi sotto i 35 anni hanno l’opportunità di mostrare il loro talento e la loro visione unica di questo affascinante ambiente.

I finalisti di CortoLovere 2023
“Coralli” di Valentina Bizzantino e Maria Matilde Fondi (Animazione)
“Solo un ensayo” di Hugo Sanz (Drammatico)
“No estamos solos” di Jorge Dolz (Fantasy/Horror)
“A guerra finita” di Simone Massi (Animazione)
“Pig” di Jorn Leeuwerink (Animazione)
“The song of flying leaves” di Armine Anda (Animazione)
“Vástago” di David Luque (Drammatico)
“Guardiano del faro” di Lorenzo Ferrò (Documentario)
“Rustling” di Tom Furniss (Drammatico)
“The gold teeth” di Alireza Kazemipour (Drammatico)
“Dov’è la vittoria?” di Stefano Lisci (Commedia/Comico)
“Soluzione fisiologica” di Luca Maria Piccolo (Drammatico)
“Metamorfosi” di Pietro Porporati (Drammatico)
“Old tricks” di Edoardo Pasquini e Viktor Ivanov (Commedia/Comico)

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La 1 dell'Atb Città Alta-Aeroporto sovraccarica di studenti in libera uscita il sabato: difficile salire...
L'incontro delle Confraternite della Val Gandino ha aperto le celebrazioni del Triduo dei Morti...
Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
L'esponente del Pd accusa la controparte di voler fare il "sindaco part time", trovando una...
Il caleidoscopio di appuntamenti ed eventi del fine settimana inizia con un sabato a maglie...
Bergamo Tomorrow