Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il nodo di Pontesecco e il Comitato: “Birilli e quarta corsia”

Il Comitato Mobilità Nord Bergamo, guidato dall'ex sindaco di Ponteranica, mette in campo proposte per risolvere il nodo di Pontesecco

Da ben 60 anni, il nodo di Pontesecco è un punto critico per la mobilità al confine tra Bergamo e Ponteranica. Gli intervalli di traffico intenso rendono difficile l’entrata e l’uscita dalla città. L’attuale situazione non è sostenibile, con lunghe code e lunghi tempi di attesa che penalizzano i cittadini, anche alla luce del completamento delle rotatorie a Valtesse e a Pontesecco stesso.

Le proposte del Comitato Mobilità Nord Bergamo

Nato il 10 ottobre, poco prima della fine dei lavori, il Comitato Mobilità Nord Bergamo punta a trovare soluzioni efficaci. Tre interventi chiave sono stati individuati: la temporanea introduzione di birilli, l’aggiunta di una quarta corsia e il completamento del progetto di circonvallazione esterna, estendendolo fino al collegamento con la Villa d’Almè-Dalmine.

La visione di Claudio Armati

Claudio Armati, presidente del Comitato e ex primo cittadino di Ponteranica, ritiene che la zona sia stata trascurata in passato, con la mancata realizzazione di interventi viabilistici cruciali. Sottolinea la necessità di riprendere in considerazione il progetto della circonvallazione e di considerare soluzioni transitorie, come i birilli, come una misura temporanea mentre si sviluppa una soluzione a lungo termine.

L’intervento dell’architetto Vanni Invernici

Il vicepresidente del Comitato, l’architetto Vanni Invernici, ritiene essenziale riprendere la progettazione verso Nord della circonvallazione. Questo, secondo lui, offrirebbe un’alternativa ai residenti del quartiere densamente popolato, riducendo la dipendenza dall’asse principale di collegamento.

Il punto di vista di Francesco Mastrorocco

Francesco Mastrorocco, membro del Comitato, sottolinea le sfide attuali per chi usa queste strade ogni giorno. Non solo si tratta di code, ma anche del fatto che zone precedentemente estranee al grande traffico ora sono pesantemente congestionate.

Una chiamata all’azione

Recentemente, c’è stato un flashmob al nodo di Pontesecco, con richieste di dimissioni indirizzate alle due amministrazioni comunali. Questo sottolinea la crescente frustrazione e la necessità di interventi urgenti. La combinazione di soluzioni temporanee e piani a lungo termine può finalmente risolvere questo problema cronico.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il concerto "Pellegrini di pace - da Bergamo al Mediterraneo" nel prefestivo in seminario: conto...
Giovane di 22 anni coinvolto in gravi reati sessuali minorili tramite piattaforma di gioco....
Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Lo smog prosegue imperterrito, le misure pure: si pensa di implementarle adeguando ulteriormente le politiche...
Bergamo Tomorrow