Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

BB14, contro la Gardonese ancora in esilio a Gorgonzola: “Gara fisica”

Bergamo è la mia prima vera esperienza tra i grandi. A Borgomanero eravamo quasi tutti giovani”. Leonardo Manto, in due frasi, condensa il senso e il significato del suo passaggio estivo in giallonero: “L’obiettivo personale è garantire il mio mattoncino alla squadra. Per questo ascolto i consigli dei compagni più esperti e del coach Gabriele Grazzini. Con la Gardonese ci aspetta una gara molto fisica”, la premessa dell’ala classe 2002, tra i nuovi arrivi dell’estate.

A proposito, nel gustoso antipasto del girone D di B Interregionale del 23 settembre scorso, uno squillante 76-64 a ritmo partita e livello agonistico da regular season, il milanese che ha oltrepassato l’Adda dopo averlo fatto col Ticino scrisse 13 a referto, top scorer dei suoi. “Con l’avversario di sabato sera (a Gorgonzola, 20.30, intero 5 euro, NdR) ci siamo già incontrati nella prestagione, una bella prestazione di squadra – ricorda Manto -. In quella partita facemmo quadrato anche dopo l’uscita anticipata dal campo di Samuel Sackey, senza un centro di ruolo (s’infortunò anche Gianoli, NdR). Loro sono molto fisici, ma noi ci siamo preparati a dovere durante la settimana. Se facciamo le nostre cose come sappiamo, possiamo giocarcela molto bene”.

Meneghino di Lambrate, esordi da ragazzo nell’Ebro e trampolino di lancio nell’Urania, due società con tradizioni che contano nel panorama cestistico del capoluogo lombardo, Leonardo ha comunque conosciuto il lato nazionale della serie cadetta della pallacanestro. “Vengo da tre anni in una realtà in cui ho potuto vivere il basket a 360 gradi, essendo la mia prima esperienza lontano da casa. Ma lì era un ambiente costruito sui giovani, a parte Matteo Airaghi che ritrovo da avversario proprio sabato come già in preseason – chiude -. Direi proprio che quella che sto vivendo è la mia prima annata tra i senior. Sono uno che sta a sentire i veterani e lo staff: sta a me metterci il mattoncino personale, tenendo conto che è la squadra a vincere e bisogna giocare di squadra”.

Parola d’ordine, per la BB14 stessa, resettare il +42 contro Murano e il 76-64 del 23 settembre scorso all’Italcementi. La Pallacanestro Gardonese ha un roster ostico anche sulla carta, dalle ambizioni non proprio nascoste e soprattutto con 2 punti in più in classifica dopo aver sbancato Iseo (62-61) nell’infrasettimanale di Ognissanti nonostante la perdurante assenza della bocca da fuoco Ignacio Martin Davico.

Delle 4 vinte e 2 perse per la rotazione di Daniele Perucchetti, l’oriundo argentino ne ha insaccati 25 di media nelle prime due uscite, coincise con le vittorie contro Montebelluna e a Murano, vittime anche dei bergamaschi, per poi iniziare una lunga teoria di assenze – nel successo di Monfalcone, poi nei ko con Bluorobica (unica altra partita in casa oltre all’esordio) e a Trieste. Ma stavolta potrebbe rivedere il parquet. La squadra triumplina, rinnovata quasi del tutto, presenta esperienza soprattutto vicino a canestro, coi trentunenni Simone Olivieri (da Ospitaletto) e Nikola Markus, quest’ultimo avversario nella scorsa stagione in maglia Palermo, ma anche con la duttile ala Matteo Airaghi (’96, ex Sangiorgese e Borgomanero), mentre il manico Luca Dalcò (’01) arriva da Lumezzane ed è un prodotto della Germani Brescia esattamente come il fisicato (’04) Mattia Graziano (da Taranto).

Anche il tiratore Matteo Motta, scuola Cantù e Desio, molte stagioni in B Nazionale, appartiene al gruppetto dei ’92, fra i tre confermati insieme al tiratore principe rioplatense e al 2003 Sefer Delilaj che funge da mezzo lungo. L’ala grande (’04) Leonardo Basso è un desiano di formazione cestistica ed ex compagno del neo bergamasco Alessandro Gianoli. Chiudono l’organico Vittorio Morigi (’03 dalla Germani), Mattia Ruggeri (’04, da Iseo) e Gabriele Poli (’99 da Montichiari). Coach Gabriele Grazzini, dal canto suo, è reduce da prove soddisfacenti dei suoi in entrambe le metà campo contro il tris da bottino pieno San Bonifacio-Montebelluna-Murano (77-52, 77-65 e 82-40). Per la BB14 la sesta giornata si giocherà con Bluorobica, padrona di casa secondo calendario, mercoledì 15 novembre: il turno del 1° novembre è slittato per l’ATP Challenger di tennis in corso di svolgimento nell’arena di via Statuto.

7a giornata, Girone D di Serie B Interregionale – Gorgonzola (Milano), Palasport Seven Infinity, sabato 28 ottobre (ore 20.30)
Bergamo Basket 2014 – MI.GA.L. Gardonese
Arbitri: Matteo Rossini di Manerbio e Ismaele Cenedese di Roncade (TV). Segnapunti: Mattia Polver di Milano. Cronometrista: Paola Balzarini di Cassina de’ Pecchi (MI). 24 secondi: Giuseppe Messina di Cologno Monzese.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Messe di titoli al club valgandinese: battuti i padroni di casa leffesi sia nel maschile...

La due giorni della Camminata Nerazzurra, organizzata dal Centro di coordinamento del Club Amici dell’Atalanta,...

Villaggio Nerazzurro, la novità della cronoscalata fino a San Vigilio e le ultime iscrizioni per...
Tutti gli appuntamenti, dagli incontri alla musica passando dal teatro per ragazzi, del prefestivo a...
La ciclopedonale della ValSeriana e la bici protagoniste insieme a 680 alunni di 26 scuole...
Dalle non competitive del mattino fino agli spettacoli la sera, ecco il caleidoscopio di appuntamenti...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow