Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Arresto a Bergamo per adescamento online

Giovane di 22 anni coinvolto in gravi reati sessuali minorili tramite piattaforma di gioco.

In un’epoca in cui la sicurezza online è diventata una priorità assoluta, un recente caso di adescamento minorile attraverso piattaforme di gioco online ha scosso la comunità di Bergamo. Un giovane di 22 anni è stato arrestato dalla polizia postale, accusato di aver adescato minori con lo scopo di ottenere materiale a sfondo sessuale.

La vicenda ha avuto inizio quando una casa famiglia di Rieti ha lanciato l’allarme: un adolescente di 14 anni, ospite della struttura, aveva ricevuto foto pornografiche da un individuo che gli chiedeva di inviare materiale simile. Le indagini hanno rivelato che il giovane bergamasco aveva esteso le sue manipolazioni ad altri minori, inclusi ragazzi di appena 12 anni, approfittando dell’anonimato garantito dalle piattaforme di gioco online.

Utilizzando una combinazione di minacce e promesse di denaro, l’indagato ha costruito un vero e proprio schema di sfruttamento, costringendo le giovani vittime a produrre e inviare immagini e video di natura esplicitamente sessuale. La procura di Roma, allertata dalla gravità dei fatti, ha emesso un decreto di perquisizione informatica che ha permesso di scoprire sul dispositivo dell’arrestato una vasta raccolta di materiale pedopornografico, nonché numerose conversazioni con minori adescati online.

La vicenda ha messo in luce una pratica inquietante: fingendosi una ragazza e creando falsi profili, l’indagato ha esercitato una pressione psicologica sui minori, spingendoli a compiere atti di autoerotismo in diretta streaming e a inviare foto compromettenti. Questo modus operandi ha rivelato non solo la predisposizione all’abuso da parte dell’indagato ma anche la vulnerabilità dei minori nel contesto digitale.

L’arresto del giovane rappresenta un importante intervento nel contrasto alla pedopornografia online e sottolinea l’urgente necessità di implementare misure di protezione più efficaci per i minori sul web. La sicurezza online dei più giovani è una responsabilità collettiva che richiede la collaborazione tra autorità, piattaforme di gioco e famiglie, per creare un ambiente digitale sicuro dove i bambini possano giocare e interagire senza rischi.

Questo caso riaccende il dibattito sulla sicurezza online e sulla necessità di vigilare costantemente sull’attività digitale dei minori, promuovendo al contempo un dialogo aperto e informato sui pericoli che la rete nasconde. La prevenzione e l’educazione digitale diventano strumenti fondamentali per proteggere i più giovani e garantire che internet rimanga uno spazio di esplorazione positiva e sicura.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La ditta responsabile rischia una sanzione che può arrivare fino a 26 mila euro...
Oltre alle sanzioni per l'attività commerciale illegale, sono in corso accertamenti sulla gestione dei rifiuti...
Il vagone centrale del tram sarebbe uscito dai binari a causa di un problema tecnico...
Novità nel mondo del cinema d'impresa con il MADE Film Festival a Bergamo: riflettori puntati...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow