Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Restrizioni per veicoli a gas: impatto sulle Euro 0 ed Euro 1

Da Pasquetta iniziano le restrizioni alla circolazione diurna delle auto a gas Euro 0 ed Euro 1: un parco macchine comunque limitato

Per un ambiente più pulito e una migliore qualità dell’aria, le autorità locali e regionali hanno introdotto nuove misure restrittive per la circolazione dei veicoli più inquinanti. A partire dal 1° aprile, i veicoli alimentati a gas, sia Gpl sia metano, classificati come Euro 0 ed Euro 1, incontreranno limitazioni significative che mirano a ridurre l’impatto ambientale del parco auto circolante. Le restrizioni si applicheranno a un totale di 570 comuni in Lombardia, di cui 111 nella sola area bergamasca, evidenziando un importante sforzo per migliorare la qualità dell’aria in una vasta area della regione.

Un cambiamento necessario per la qualità dell’aria

Queste nuove misure riguarderanno esclusivamente i veicoli a gas Euro 0 ed Euro 1, limitando la loro circolazione nelle ore diurne dalle 7.30 alle 19.30, da lunedì a venerdì, escludendo i giorni festivi infrasettimanali. Questo divieto è una diretta conseguenza delle politiche ambientali adottate sia a livello locale sia regionale, che mirano a contrastare l’inquinamento e promuovere l’uso di mezzi di trasporto più ecologici. La restrizione si applicherà nei comuni di “fascia 1” e “fascia 2”, che comprendono sia centri urbani maggiori sia comunità più piccole, per un impatto che si estende su una vasta porzione della Lombardia.

Impatto sul parco auto

L’impatto di questa misura, sebbene significativo dal punto di vista ambientale, riguarderà un numero relativamente piccolo di veicoli. Secondo le statistiche fornite dall’ultimo “Autoritratto” dell’Aci, che offre uno spaccato dettagliato della composizione del parco auto circolante, i veicoli a gas Euro 0 ed Euro 1 ormai rappresentano una frazione minima delle autovetture in uso. Al termine del 2022, in Bergamasca, circolavano 2.339 auto ibride benzina-Gpl Euro 0 ed Euro 1 e 241 auto ibride benzina-metano Euro 0 ed Euro 1, per un totale di 2.580 veicoli.

Euro 0 ed Euro 1 a gas: l’impatto

Questo numero è decisamente inferiore rispetto ad altre categorie di veicoli, evidenziando come la maggior parte delle auto a gas operi ormai in fasce di emissioni superiori. In confronto, il numero totale di autovetture registrate in tutta la provincia di Bergamo ammontava a circa 703 mila unità, dimostrando che la maggior parte del parco auto ha già effettuato il passaggio a standard ambientali più rigorosi.

Verso un futuro più verde

Queste restrizioni segnano un ulteriore passo avanti nella lotta contro l’inquinamento e nel tentativo di migliorare la qualità dell’aria nelle aree urbane e suburbane. Limitando la circolazione dei veicoli più inquinanti e promuovendo l’adozione di tecnologie più pulite, le autorità locali e regionali mirano a creare un ambiente più sano per i cittadini. La transizione verso veicoli con emissioni ridotte è parte integrante di una strategia più ampia che comprende anche il potenziamento dei trasporti pubblici e l’incoraggiamento all’uso di modalità di trasporto sostenibili, come la bicicletta e la mobilità elettrica, evidenziando l’impegno complessivo verso un futuro più verde.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I fatti contestati risalgono al 2020 e 2021 e riguardano la vendita di cuccioli di...
carabinieri
Il giovane figlio del proprietario del ristorante ha lanciato l'allarme, accorgendosi del movimento sospetto nel...
Nella categoria 5 Star Wines 2024 a Vinitaly, la Tenuta degli Angeli di Carobbio ha...
Procedono le indagini per la tragica morte di Ferruccio Carminati, che mercoledì stava percorrendo via...
Rampa integrata nel parco e bonifica del piazzale della Malpensata per l'estensione dello stesso: fine...
La fontana al centro del rondò della bretella dell'A4 è l'ultimo della serie di interventi...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow