Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bergamo e il mistero dei passaporti non ritirati

I passaporti richiesti sempre di più e il nodo dei mancati ritiri, esponenzialmente aumentati negli anni: le raccomandazioni della Questura

passaporto

Il fenomeno in aumento

Negli anni recenti, nonostante le crescenti lamentele riguardo alle difficoltà di prenotazione e rinnovo dei passaporti, a Bergamo, un numero sorprendente di questi documenti rimane abbandonato. È un paradosso che mentre la richiesta è in aumento, in migliaia abbiano scelto di non ritirare il proprio. La cifra sale ogni anno: 134 non ritirati sia nel 2020 che nel 2021. Tuttavia, il 2022 ha visto un’escalation fino di 333 e, solo nei primi nove mesi del 2023, il picco di 778. Di particolare interesse è che 63 di questi passaporti nel 2023 sono stati “ordinati” con carattere di urgenza.

Un carico per l’Ufficio Passaporti

L’Ufficio Passaporti di Bergamo è un luogo di frenetica attività. Ogni giorno, lo staff si impegna a servire il pubblico, controllare i documenti, stamparli e timbrarli. Con così tanti passaporti non ritirati, l’ufficio incoraggia il pubblico a non sovraccaricare il sistema inutilmente. Se non c’è un reale bisogno del documento, è meglio non richiederlo. Dal gennaio al settembre 2023, l’ufficio ha rilasciato un totale di 42.423 passaporti. Di questi, 3.120 sono stati richiesti con urgenza.

Dettagli sulla prenotazione

Per coloro che hanno intenzione di prenotare un passaporto, ogni giorno l’agenda online (QUI) offre 130 slot disponibili. È consigliato collegarsi poco prima delle 8 utilizzando browser come Mozilla o Edge. A partire dal 26 giugno, è stata anche introdotta un’agenda separata per i bambini sotto i 12 anni, che resterà aperta fino a gennaio. Una volta completata la prenotazione e inseriti tutti i dettagli necessari, è possibile presentarsi anche senza un appuntamento fissato, ma entro la giornata prenotata.

Conclusione

È importante sottolineare la necessità di una maggiore responsabilità quando si tratta di richiedere documenti ufficiali come i passaporti. Lasciare che questi documenti vengano stampati e poi non ritirarli non solo rappresenta uno spreco di risorse, ma mette anche ulteriore pressione su un sistema già sovraccarico.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante indossasse il casco, l'impatto ha causato gravi lesioni, e per l'operaio non c'è stato...
Il Dialogus Miraculorum di Cesario di Heisterbach riproposto da Pietro Gelmi...
I fringe benefits della Legge di Bilancio 2024 e il loro campo di applicazione: più...
Nonostante il ripristino della linea elettrica di media tensione danneggiata dalla nevicata di martedì, le...
I numeri del turismo a Bergamo rivelando un trend di crescita molto netto rispetto ai...
carabinieri
Tra i destinatari figurano anche le due direttrici, S. M. e M. V., insieme a...
Bergamo Tomorrow