Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

“MoUp”: la moda sostenibile in passerella a Bergamo

Un programma di dieci giorni a partire dal prossimo 17 novembre: con MoUp, l'associazione La Terza Piuma promuove la moda sostenibile

La moda sostenibile è pronta a prendersi la scena a Bergamo con l’inizio di “Model Update” o “MoUp”, un festival di dieci giorni organizzato dall’associazione La Terza Piuma. Questo evento mira a promuovere una moda sostenibile da tutti i punti di vista: sociale, ambientale ed economico, dimostrando che è possibile anche nel contesto bergamasco.

Che cos’è il Festival MoUp

Il Festival MoUp è una celebrazione della moda sostenibile e di tutto ciò che la circonda. È un’occasione per esplorare il settore dell’abbigliamento e della moda, scoprendo aspetti affascinanti sulla produzione, sui luoghi e sulle opportunità di una produzione a basso impatto ambientale. L’evento gode del patrocinio di Regione Lombardia attraverso l’assessore al Turismo, Marketing territoriale e moda Barbara Mazzali, Provincia di Bergamo e Comune di Bergamo, evidenziando il loro impegno verso la sostenibilità.

La Terza Piuma

MoUp vuole trasmettere un messaggio chiaro: la sostenibilità non significa privazione, ma opportunità. Alessandra Gabriele, fondatrice de La Terza Piuma, sottolinea l’importanza di mettere in luce gli aspetti positivi della moda sostenibile, anziché concentrarsi solo sui problemi. Il territorio bergamasco ha una ricca storia manifatturiera nel settore tessile, che può essere valorizzata in questo contesto.

Alla base di MoUp c’è l’idea di promuovere un consumo consapevole e rispettoso dell’ambiente e delle persone. L’associazione crede che sia possibile un cambiamento reale e sostenibile attraverso progetti che favoriscano un’economia circolare nel territorio.

MoUp: gli appuntamenti

Il programma di MoUp include una serie di eventi che si svolgeranno a Bergamo dintorni. L’evento inizia il prossimo 17 novembre con un aperitivo presso il Globe in Piazza Dante, dove i fashion designer locali presenteranno le loro creazioni in un modo innovativo, diventando modelli dei propri abiti.

La manifestazione si sdoppia il 19 novembre con due eventi presso lo Spazio Polaresco: il “Furoshiki Lab” insegnerà come creare furoshiki personalizzati, mentre “Dress the change” presenterà cooperative sociali e progetti di sartoria sociale del territorio.

MoUp ospiterà anche un concorso per fashion designer under 35 e scuole di moda, denominato “MOUP Competition”, offrendo una piattaforma per presentare capi innovativi.

Sipario a Villa d’Almè e Leffe

Gli ultimi due eventi, “SET – See Eat & Touch”, sono veri e propri viaggi nel territorio bergamasco, alla scoperta della sua storia tessile. Questi eventi offrono l’opportunità di esplorare Villa d’Almè e la Val Gandino, promuovendo il patrimonio culturale e tessile della regione.
Il primo avrà luogo venerdì 24 novembre alla riscoperta del Linificio e Canapificio nazionale, giunto al 150° anniversario, i vigneti della Cooperativa Oikos e una cena finale presso il ristorante Il Cortile. Il secondo comincerà dalla visita al Museo del Tessile di Leffe, procederà con una degustazione a cura di Alveare Fratellanza di Casnigo e terminerà a Casnigo presso il Teatro del Circolo Fratellanza con «La Genesi del Rigenero» di e con Giuseppe Allocca, artigiano teatrante di Prato.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La 1 dell'Atb Città Alta-Aeroporto sovraccarica di studenti in libera uscita il sabato: difficile salire...
L'incontro delle Confraternite della Val Gandino ha aperto le celebrazioni del Triduo dei Morti...
Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
L'esponente del Pd accusa la controparte di voler fare il "sindaco part time", trovando una...
Inflazione allo 0,7% col segno più a Bergamo nel primo mese dell'anno nuovo: sotto la...
Bergamo Tomorrow