Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bergamo, scende il numero di giovani Neet, maggiore disoccupazione tra le donne

Un'analisi dettagliata svela cambiamenti e sfide nella provincia lombarda

BERGAMO – La Camera di commercio di Bergamo ha recentemente pubblicato uno studio che rivela interessanti dinamiche nella popolazione Neet (Not in education, employment, or training) locale, segnalando un calo significativo nei numeri, ma evidenziando anche persistenti sfide, in particolare tra le giovani donne.

La percentuale di giovani Neet a Bergamo è leggermente superiore alla media regionale, posizionandosi all’11,3% rispetto al 10,6% della Lombardia, ma rimane ben sotto la media nazionale del 16,1%. Importante notare che, anche se il numero totale di Neet è diminuito, tre su cinque di questi giovani sono donne. Questo indica una discrepanza di genere significativa, con le giovani donne che mostrano un tasso di disoccupazione del 14,3%, rispetto all’8,5% dei loro coetanei maschi.

Un miglioramento graduale è stato osservato negli ultimi tre anni, con una riduzione più marcata (3,5 punti percentuali) tra il 2021 e il 2022. Tale tendenza è attribuibile al superamento dell’impatto della pandemia di COVID-19, che aveva precedentemente causato un picco nei numeri Neet.

A livello occupazionale, la situazione a Bergamo riflette un invecchiamento demografico evidente: nel 2023, la maggior parte degli occupati (38%) aveva più di 50 anni. La struttura educativa degli occupati vede una predominanza di diplomati (46%), seguiti da chi ha completato la scuola media (36%) e da coloro con una laurea o titoli post-laurea (18%). Nonostante un aumento del 22% degli occupati laureati, la cifra rimane sotto la media regionale del 26%.

Carlo Mazzoleni, presidente della Camera di commercio, commenta: “La situazione dei giovani Neet a Bergamo è migliorata negli ultimi due anni, ma resta una sfida importante, soprattutto per le donne. È essenziale una continua attenzione da parte dei decisori pubblici e degli operatori economici.”

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La crescita delle dimissioni femminili mette in luce la lotta per la conciliazione vita-lavoro...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow