Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Scadenza imminente per la rottamazione-quater

Come approfittare dell'estensione per regolarizzare i debiti tributari

Mentre il termine ultimo per il saldo del primo o dell’unico importo previsto dalla Rottamazione-quater si avvicina, i contribuenti sono invitati a sfruttare i giorni rimanenti per mettersi in regola. La data di scadenza è stata estesa fino al 6 novembre, comprendendo anche i cinque giorni aggiuntivi oltre la data originale del 31 ottobre. Questo periodo aggiuntivo rappresenta un’opportunità cruciale per i contribuenti di avvantaggiarsi delle condizioni favorevoli offerte dalla normativa.

In caso di mancato rispetto della scadenza, si rischia di perdere gli incentivi previsti, e i pagamenti incompleti o tardivi comporteranno la revoca dei benefici concessi dalla Definizione agevolata. I pagamenti dovrebbero essere effettuati utilizzando il modulo indicante la scadenza originale del 31 ottobre, che è stato fornito ai contribuenti oppure è reperibile sul sito web dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Le opzioni per effettuare il pagamento sono molteplici: tramite banche, sportelli ATM, servizi di internet banking, uffici postali, tabaccai affiliati a Banca 5 SpA e tramite le reti Sisal e Lottomatica. È anche possibile pagare online sul sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione o tramite l’App Equiclick collegata a pagoPA. Per chi preferisce l’interazione diretta, gli uffici dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione ricevono su appuntamento, prenotabile online o attraverso il call center.

La Definizione agevolata, istituita con la Legge di Bilancio 2023, è applicabile ai debiti accumulati dal primo gennaio del 2000 fino al trenta giugno del 2022, inclusi quelli soggetti a precedenti sanatorie. Con questa misura, si è tenuti a saldare unicamente l’importo capitale del debito e le spese legali, escludendo sanzioni, interessi e altri oneri aggiuntivi.

I debiti non tributari, come le multe stradali o altre sanzioni amministrative, godono dello stesso trattamento favorevole: non si devono pagare interessi o maggiorazioni. Questa rappresenta un’occasione significativa per i contribuenti di alleggerire il proprio carico fiscale e di regolarizzare la propria situazione con l’erario.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow