Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Innovazione in cardiologia pediatrica, Bergamo capofila nell’aggiornamento specialistico

Summit formativo a Bergamo conduce l'avanguardia nella diagnosi cardiaca fetale

A Bergamo si registra l’avvento di un significativo evento per la cardiologia pediatrica: un seminario di alta formazione sta per essere inaugurato, destinato ad accrescere l’expertise di circa cento specialisti nel rilevamento precoce delle malformazioni cardiache nel feto. La prestigiosa sede dell’Auditorium L. Parenzan presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII ospiterà, il 9 e 10 novembre 2023, il suddetto evento formativo, che richiamerà esperti del settore da tutto il paese – inclusi cardiologi, anestesisti, ginecologi, neonatologi e ostetriche. Questi ultimi avranno l’opportunità di perfezionare le proprie competenze attraverso l’analisi di ecografie cardiache fetal.

Tra i conferenzieri principali si annoverano tre eminenti figure riconosciute a livello globale per le loro conoscenze avanzate nella diagnostica delle patologie cardiache complesse durante lo sviluppo prenatale. Julene Carvalho si distingue come pioniere nella cardiologia pediatrica con oltre due decenni di esperienza nell’ambito delle anomalie cardiache prenatali ad alto rischio. Dopo una brillante carriera iniziata a San Paolo, Brasile, Carvalho ha conseguito il suo Dottorato a Londra, guadagnandosi una posizione di rilievo come direttore del Brompton Centre for Fetal Cardiology presso l’ospedale Royal Brompton e come capo cardiologo fetale e professore di pratica presso il St George’s Hospital. Inoltre, presiede il Gruppo di Interesse Speciale per il Cuore Fetale presso la ISUOG, dove ha avuto un ruolo chiave nell’elaborazione delle linee guida per lo screening ecografico del cuore fetale.

Il dottor Alberto Galindo Izquierdo, distinto professore all’Università Complutense di Madrid e capo del dipartimento di Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale Universitario “12 de Octubre” di Madrid, è rinomato per il suo lavoro innovativo sugli interventi cardiaci fetali, avendo effettuato una delle prime valvuloplastiche aortiche fetali in Italia nel 2011 a Bergamo.

L’esperta Magalie Ladouceur presso gli Ospedali Universitari di Ginevra si dedica alla cardiopatie congenita nell’adulto, con uno specifico interesse per le dinamiche dell’insufficienza cardiaca e lo studio delle gravidanze nelle donne affette da questa condizione. La sua competenza è riconosciuta dal 2020 come leader del gruppo di lavoro sull’argomento presso l’ESC, European Society of Cardiology.

Questo simposio rappresenta una collaborazione sinergica tra il dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale, retto da Marco Carnelli, e due reparti specialistici in Medicina materno-fetale e Gravidanza e parto, guidati rispettivamente da Luisa Patané e Santa Barresi. Importanti contributi provengono anche dalla Patologia neonatale, la Cardiologia pediatrica e l’Anestesia e Rianimazione, con a capo Giovanna Mangili, Francesca Raimondi e Luca Lorini. Giorgio Pagani si attesta come responsabile scientifico del corso per la divisione di Ostetricia e Ginecologia.

L’intero programma del seminario è consultabile sul sito dell’ASST Papa Giovanni XXIII, sebbene le iscrizioni siano al momento concluse.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow