Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Anas in azione: via alla maxi pulizia contro l’abbandono di rifiuti sulle arterie bergamasche

La task force di Anas al lavoro per ripulire le strade bergamasche: tra i rifiuti trovati materassi, divani e persino un freezer. Un'iniziativa necessaria per contrastare l'abbandono selvaggio lungo le principali arterie

anas

Anas ha dato il via a una massiccia operazione di pulizia lungo le principali arterie bergamasche, rispondendo così all’allarmante proliferazione di rifiuti abbandonati ai lati delle strade gestite dalla società. La situazione, ormai insostenibile, ha spinto gli operai a intervenire, raccogliendo materassi, divani, un freezer e sacchi pieni di plastica, lattine e scarti di ogni genere.

Anas in azione per ripulire le strade bergamasche

Gli interventi, iniziati questa settimana, hanno già portato alla pulizia di alcune delle strade più trafficate, come la Cremasca e la 42, insieme a tratti della tangenziale sud. La task force di Anas è pronta a estendere la sua azione anche sulla Statale 470 e la 671, arterie cruciali che collegano rispettivamente la Valle Brembana e la Valle Seriana. I rifiuti raccolti dagli operai vengono sistemati in un container temporaneo a San Paolo d’Argon e successivamente trasportati nei centri di smaltimento autorizzati man mano che il contenitore si riempie. Durante le operazioni di pulizia, è emerso quanto sia diffuso l’abbandono di rifiuti, nonostante le sanzioni più severe introdotte lo scorso ottobre.

L’abbandono indiscriminato di materiale vario, inclusi scarti di lavorazioni edili e pesanti piastrelle, continua a essere un problema, e i rifiuti vengono spesso gettati direttamente ai piedi dei guardrail o addirittura oltre, nei campi circostanti. La durata dell’iniziativa resta incerta, poiché la recente scoperta di un nuovo sacco di immondizia su una piazzola pulita poco prima ha sollevato interrogativi sulla persistenza dell’abitudine all’abbandono. Tuttavia, la task force si impegna a eseguire un lavoro dettagliato, assicurandosi che le piazzole vengano completamente ripulite. Mentre Anas agisce nelle aree di sua competenza, alcune zone private, come Ciserano, vedono i privati costretti a occuparsi della pulizia. La provincia è chiamata a intervenire nel caso di aree private a uso pubblico, e il sindaco Caterina Vitali sottolinea l’importanza di collaborare con i privati per affrontare la questione. La polizia locale è pronta a intervenire con sanzioni contro gli autori di abbandoni irresponsabili.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Automobilisti che pagano regolarmente per l'abbonamento lamentano di trovarsi sempre più spesso in situazioni difficili....
L'incontro delle Confraternite della Val Gandino ha aperto le celebrazioni del Triduo dei Morti...
Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
L'esponente del Pd accusa la controparte di voler fare il "sindaco part time", trovando una...
Inflazione allo 0,7% col segno più a Bergamo nel primo mese dell'anno nuovo: sotto la...
Bergamo Tomorrow