Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Emblema blu al Monastero di Astino

Tutela e valorizzazione dell’eredità culturale di Bergamo in tempi complessi.

Il Monastero di Astino riceve l’emblema blu: “Tuteliamo la nostra eredità” .Il simbolo blu è stato installato al Monastero di Astino, rappresentando una difesa ideale per uno dei siti più emblematici di Bergamo. Ghisalberti sottolinea: “La guerra mira a annientare non solo le persone, ma anche i siti che costituiscono la loro essenza”. Ma perché posizionare un emblema blu sui punti nevralgici di una città?

Questa iniziativa nasce dalla campagna promossa dalla Croce Rossa Italiana, iniziata a Bergamo Brescia – Capitale Italiana della Cultura, e successivamente diffusa in tutto il paese. Il loro messaggio centrale afferma: “Il domani si basa su una ricca storia. Custodiamola”.

Di conseguenza, il 20 ottobre, i membri della sezione bergamasca della Croce Rossa Italiana, in compagnia dell’Assessora alla Cultura, Nadia Ghisalberti, e del Presidente della Mia, Fabio Bombardieri, si sono radunati al Monastero di Astino per presentare l’emblema blu. Questo simbolo si aggiunge a quello già posto al Teatro Donizetti e in altri luoghi di importanza storica di Bergamo, come il Santuario di Caravaggio.

“Viviamo in tempi complessi”, ha affermato l’Assessora Ghisalberti, “e la situazione globale si è deteriorata dall’ultima volta che abbiamo introdotto questi emblemi. Tuttavia, dobbiamo persistere nella protezione della nostra eredità, poiché gli orrori della guerra cercano di abbattere non solo le persone, ma anche i luoghi che ne costituiscono il cuore”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow