Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Maltempo: arriva la tempesta atlantica Ciaran con forti venti e precipitazioni

Nonostante una giornata di Ognissanti che inizierà in modo asciutto e prevalentemente soleggiato, sarà solo una breve tregua

Mentre il Nord Italia è alle prese con l’ennesima perturbazione atlantica che sta portando piogge intense, criticità idrogeologiche e forti venti, i meteorologi stanno già guardando all’orizzonte, prevedendo l’arrivo di una tempesta atlantica di notevole portata, già denominata “Ciaran“. Questa tempesta porterà condizioni meteorologiche avverse con venti particolarmente violenti e raffiche potenziali che potrebbero superare i 130-150 km/h tra Francia nord occidentale, Inghilterra e Galles.

Il maltempo non dà tregua

Edoardo Ferrara, esperto meteorologo di 3bmeteo.com, sottolinea la presenza di perturbazioni atlantiche che si susseguono sull’Italia. Dopo l’attuale sistema meteorologico che sta causando maltempo e criticità soprattutto al Nord, è previsto l’arrivo di un’altra perturbazione, accompagnata da venti molto forti. Nel Nord Italia, le precipitazioni hanno raggiunto punte di oltre 80-100 mm, causando numerose criticità idrogeologiche, esondazioni e incidenti come il crollo di un ponte nel Parmense. Anche Lombardia orientale, Trentino, alto Veneto e Friuli Venezia Giulia sono interessati da piogge intense.

Martedì 31 ottobre, il fronte di maltempo si estenderà anche al Centrosud, con rovesci e temporali sparsi, in particolare lungo il versante tirrenico. Tuttavia, le precipitazioni saranno generalmente meno intense rispetto al Nord, con alcune zone che potrebbero anche rimanere asciutte. Il maltempo sarà accompagnato da forti venti di Libeccio, con raffiche di 80-100 km/h o più, interessando l’alto Tirreno, l’alto Adriatico e l’Appennino. Nonostante una giornata di Ognissanti che inizierà in modo asciutto e prevalentemente soleggiato, sarà solo una breve tregua. Nel pomeriggio, un nuovo fronte proveniente da ovest porterà nuvole diffuse e qualche pioggia o rovescio, inizialmente sul versante tirrenico. Nel frattempo, il meteorologo avverte che un nuovo e intenso ciclone nord atlantico si sta dirigendo verso il Nordovest Europa e colpirà le Isole Britanniche il 2 novembre. Questa tempesta, già denominata Ciaran, sarà responsabile di un’intensa perturbazione meteorologica, con venti particolarmente violenti e raffiche potenziali che potrebbero superare i 130-150 km/h tra Francia nord occidentale, Inghilterra e Galles. Successivamente, l’azione ciclonica si estenderà su gran parte d’Europa, portando un’altra perturbazione anche sull’Italia tra giovedì 2 e venerdì 3 novembre. Questo porterà un’altra fase di maltempo, prima al Nord e successivamente anche al Centrosud, in particolare sul versante tirrenico, con venti talora burrascosi e raffiche di oltre 90-100 km/h. L’autunno sembra destinato a continuare a portare maltempo anche nei giorni successivi, con ulteriori perturbazioni previste per la prima decade di novembre. La situazione meteorologica richiederà attenzione costante da parte delle autorità e dei cittadini.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
Viaggio tra le località sciistiche baciate dagli accumuli nevosi più abbondanti: tra ottimismo e rischio...
Piogge e nevicate fin da giovedì, ma è venerdì il giorno delle precipitazioni più intense...

Una nuova specie di fiore è stata ufficialmente identificata nelle Prealpi Bergamasche, e il suo...

Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Tre giovani orsi sulla Cima Blesi al Passo del Tonale: l'avvistamento di un alpinista-sciatore originario...
Bergamo Tomorrow