Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Salvaguardia oceanica, un cambiamento necessario

Arte e attivismo si uniscono nel proteggere la biodiversità marina

Durante un recente evento presso il GAMeC di Bergamo, il presidente di Sea Shepherd Italia, Andrea Morello, ha sottolineato l’impatto devastante dell’essere umano sugli oceani. Morello, appena rientrato da una missione nel Mediterraneo, ha enfatizzato come il comportamento umano influenzi negativamente la biodiversità marina. Ha parlato della necessità di passare da un approccio antropocentrico a uno biocentrico per salvaguardare gli ecosistemi marini.

L’evento ha anche visto la partecipazione di Lorenzo Giusti, direttore del GAMeC, e Francesco Micheli, direttore artistico del Donizetti Opera Festival. Quest’ultimo ha espresso la propria connessione con il tema della ‘città natura’, e ha discusso la scelta dell’opera “Il diluvio universale” di Gaetano Donizetti come parte del festival. L’opera, simboleggiando la reazione della natura agli abusi umani, è stata messa in scena con un approccio contemporaneo dai MASBEDO, un noto duo artistico.

Il duo MASBEDO ha illustrato come hanno integrato temi di ribellione giovanile e consapevolezza ambientale nella loro interpretazione dell’opera. Hanno sottolineato l’importanza dell’azione individuale nella lotta contro l’indifferenza verso le questioni ambientali, evidenziando il ruolo dell’arte nel promuovere il cambiamento sociale.

Morello di Sea Shepherd ha condiviso la sua visione sull’arte come mezzo per toccare i cuori e promuovere azioni positive. Ha parlato dell’importanza delle aree marine protette e della resilienza degli oceani, sottolineando che, con azioni corrette, è possibile un futuro positivo per gli ecosistemi marini.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bergamo Tomorrow