Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Treviglio, la Polizia combatte lo spaccio

Nel contrasto alla detenzione e allo spaccio di stupefacenti, i risultati significativi della Polizia locale di Treviglio tra denunciati, fermati e segnalati al Prefetto

sicurezza

La città di Treviglio, nel corso dei primi otto mesi dell’anno, ha assistito a un significativo impegno da parte della Polizia locale nell’affrontare il problema dello spaccio di stupefacenti. In totale, ben 673 individui sono stati fermati nelle aree dei parchi pubblici e nelle vicinanze delle stazioni ferroviarie cittadine (Centrale e Ovest), un segnale inequivocabile dell’impegno costante delle forze dell’ordine per preservare la sicurezza pubblica. Un fattore cruciale in molte di queste operazioni è stata l’azione decisiva di Athena, il cane antidroga dell’Unità cinofila, che ha svolto un ruolo fondamentale nel fiutare e rintracciare sostanze illecite.

Treviglio, la Polizia contro lo spaccio
Durante questi controlli, la Polizia locale ha avuto successo nel recuperare diverse sostanze pronte per lo spaccio. Dagli esiti delle operazioni emerge una vasta gamma di casi, tra cui quello di un individuo inizialmente trovato in possesso di una singola dose di cocaina, che successivamente ha portato al sequestro di circa 500 grammi di marijuana e spinelli già confezionati, ritrovati durante una perquisizione domiciliare. Un altro caso ha riguardato un soggetto che ha cercato di sfuggire in bicicletta a un controllo degli agenti all’interno di un parco. Fermato, è stato scoperto in possesso di numerose dosi di cocaina destinate alla vendita, oltre a una notevole quantità di contanti.

Lo spaccio e le segnalazioni al Prefetto
16 persone
sono state segnalate alla Prefettura come consumatori di sostanze stupefacenti, mentre un individuo è stato arrestato. Il comandante della Polizia locale, Giovanni Vinciguerra, ha commentato: “In diversi casi, la segnalazione alla Prefettura per il possesso di stupefacenti è solo un risultato collaterale, poiché proviene da controlli che spesso sfociano in procedimenti penali collegati a diversi reati, come la resistenza a pubblico ufficiale e la detenzione abusiva di arma”.
È importante sottolineare che la Polizia locale ha collaborato attivamente con le altre forze dell’ordine presenti in città. Come afferma Vinciguerra, “Abbiamo condiviso due perquisizioni con i Carabinieri della Stazione di Urgnano e della Compagnia di Treviglio. Abbiamo anche fornito supporto alle forze del Commissariato durante i loro numerosi controlli su persone e veicoli”.

Treviglio e lo spaccio: sindaco soddisfatto
Il sindaco di Treviglio, Juri Imeri, si è mostrato soddisfatto dei risultati ottenuti, affermando: “Treviglio è una città sicura grazie all’operato di tutte le forze dell’ordine e dell’unità cinofila, che si conferma un presidio importante di prevenzione e repressione. La presenza costante della Polizia locale nei parchi e nelle aree limitrofe delle stazioni ferroviarie è un segnale di sicurezza e attenzione per la nostra comunità. In collaborazione con il comandante Vinciguerra e tutti i nostri agenti, lavoriamo ogni giorno per ascoltare le esigenze della città, prestando massima attenzione alle segnalazioni dei cittadini”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La 1 dell'Atb Città Alta-Aeroporto sovraccarica di studenti in libera uscita il sabato: difficile salire...
polizia
In due hanno usato un tombino per entrare nel locale, poi sono fuggiti con i...
L'incontro delle Confraternite della Val Gandino ha aperto le celebrazioni del Triduo dei Morti...
Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
L'esponente del Pd accusa la controparte di voler fare il "sindaco part time", trovando una...
Bergamo Tomorrow