Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Urio non accende più le moto dopo 76 anni

Urio Motoforniture chiude lo storico negozio di via Previtali a Bergamo: compare un'icona delle due ruote

Bergamo, una città iconica per il motociclismo coi suoi campioni, da Carlo Ubbiali a Giacomo Agostini, sta per salutare un pezzo di storia. Urio Motoforniture, un punto di riferimento per gli amanti delle due ruote, abbasserà definitivamente la saracinesca di via Previtali proprio oggi, il 5 ottobre, dopo 76 anni di attività.

Urio, tradizione dal 1947

La storia di Urio Motoforniture inizia nel giugno del 1947, quando Vittorio Urio, suocero dell’attuale proprietario Duccio Masserini, fondò il primo negozio a Bergamo interamente dedicato alle moto. Nel secondo dopoguerra, dagli anni della ricostruzione al boom economico, il negozio divenne un punto di riferimento per gli appassionati di motociclismo in cerca di attrezzature di qualità. Nel corso degli anni ha ampliato la sua offerta, diventando una tappa obbligata per chiunque avesse bisogno di accessori per moto di alta qualità.

Il legame con la famiglia Masserini

Duccio Masserini, classe ’52, ha continuato questa tradizione di successo. Figlio di Massimo Masserini, primo centauro al mondo a vincere con la Gilera quattro cilindri, Duccio ha trascorso gran parte della sua vita lavorando nel negozio aperto dal suocero Vittorio. È iniziato negli anni ’70, da importatore ufficiale delle giacche e dei capi marchiati Belstaff dall’Inghilterra. In quel periodo, il settore dell’abbigliamento tecnico per motociclisti ha conosciuto un periodo d’oro, e Urio Motoforniture è stato al centro di questa crescita.

La filosofia di Urio Motoforniture

Ciò che ha reso Urio Motoforniture un luogo speciale per gli appassionati di motociclismo è stata la sua filosofia di coniugare la qualità dei prodotti con la piena soddisfazione del cliente. I clienti non erano solo clienti, ma venivano accolti come parte della famiglia. Il personale del negozio li ha accompagnati in ogni fase dell’acquisto, offrendo consulenza e assistenza personalizzate.

Un addio amaro

Con la chiusura del negozio, Duccio Masserini sottolinea quanto sia difficile dire addio a un posto che è stato la sua vita per così tanti anni. Molti clienti storici stanno facendo visita in questi giorni di liquidazione della merce, per dare un ultimo saluto a questa istituzione bergamasca. Tuttavia, la mancanza di un adeguato ricambio generazionale ha reso inevitabile la decisione di chiudere le porte di Urio Motoforniture.

Il futuro del negozio

Nonostante la chiusura, c’è ancora speranza per Urio Motoforniture. Duccio Masserini ha espresso l’intenzione di vendere il negozio, sperando che qualcuno possa portare avanti la tradizione e il legame speciale che il negozio ha con la comunità motociclistica di Bergamo. La fine di un’era potrebbe significarne l’apertura di una nuova.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Lo smog prosegue imperterrito, le misure pure: si pensa di implementarle adeguando ulteriormente le politiche...
Fiamme sprigionate dai locali lavanderia e domate entro un'ora: al Policlinico San Pietro la gestione...
Un rogo di quattro cumuli di sacchi dell'indifferenziata ha rischiato di provocare danni seri in...
Bergamo Tomorrow