Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rissa in centro a Bergamo: pestato coi paletti delle aiuole

Almeno dieci persone coinvolte per un alterco scoppiato in piazzale Alpini e sfociato nel pestaggio feroce di un cittadino indiano

Il cuore di Bergamo è stato scosso da un violento confronto avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì 5 febbraio, precisamente in Viale Papa Giovanni XXIII. Questa strada centrale della città ha visto una decina di uomini, tutti di origine straniera, coinvolta in una rissa brutale nel bel mezzo del traffico cittadino lungo una delle arterie a percorrenza più intesa.

La rissa di piazzale Alpini

I partecipanti alla rissa hanno trasformato il piazzale Alpini in un campo di battaglia, utilizzando come armi improvvisate i paletti in legno strappati dalle aiuole circostanti. Il pesante alterco si è poi spostato verso l’incrocio tra viale Papa Giovanni e le vie Paleocapa e Angelo Mai. Qui, tra gli automobilisti incolonnati, un uomo di origine indiana è stato brutalmente colpito alla testa, alle braccia e alle mani. Il ferito, dopo essere stato assalito, è riuscito a trascinarsi fino a via Paleocapa dove è crollato a terra.

I paletti e le indagini

Il tempestivo intervento del servizio di emergenza 118 ha garantito le prime cure al ferito. Nel frattempo, i responsabili del tumulto si sono nuovamente scontrati in piazzale Alpini e nelle vicinanze della stazione, prima di disperdersi. Le forze dell’ordine, grazie al supporto di video forniti dai testimoni, hanno iniziato le indagini per identificare e perseguire i protagonisti di questo scontro urbano.

Piazzale Alpini violento: le reazioni della politica

La gravità dell’incidente ha suscitato reazioni immediate dall’amministrazione cittadina. L’assessore alla Sicurezza, Sergio Gandi, ha commentato l’accaduto sottolineando la necessità di una gestione più attenta di piazzale Alpini. L’obiettivo è quello di perimetrare e gestire meglio lo spazio per gli eventi, al fine di prevenire situazioni di conflitto simili in futuro. Gandi ha annunciato un sopralluogo imminente per valutare soluzioni alternative e migliorare la sicurezza dell’area, sottolineando che la città si trova attualmente in una fase di transizione, in attesa di concludere il processo di appalto e di implementare misure preventive efficaci.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Automobilisti che pagano regolarmente per l'abbonamento lamentano di trovarsi sempre più spesso in situazioni difficili....
L'incontro delle Confraternite della Val Gandino ha aperto le celebrazioni del Triduo dei Morti...
Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
L'esponente del Pd accusa la controparte di voler fare il "sindaco part time", trovando una...
Inflazione allo 0,7% col segno più a Bergamo nel primo mese dell'anno nuovo: sotto la...
Bergamo Tomorrow