Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La proiezione: in 10 anni in Lombardia spariranno quasi 220mila potenziali lavoratori

Gli effetti del calo demografico sulla popolazione in età lavorativa: lo studio della Cgia di Mestre: a Lecce stimata una perdita di oltre 57mila persone tra 15 e 64 anni

lavoro imprese

Nei prossimi 10 anni la Lombardia perderà quasi 220mila potenziali lavoratori a causa del calo demografico. E’ quanto stima la Cgia di Mestre elaborando i dati e le proiezioni Istat. Un fenomeno che riguarda tutta Italia, dove nel 2034 si prevede ci saranno 3 milioni di residenti in meno in età compresa tra 15 e 64 anni.

In Lombardia il calo in questa fascia di età si stima sarà intorno al 3,5%, tra le più basse d’Italia, ma comunque importante se si considerano i numeri assoluti. Si passerà infatti dagli attuali 6.379.502 residenti tra 15 e 64 anni ai 6.160.824 che si stima si avranno nel 2034. Con una perdita stimata di 218.678 potenziali lavoratori. Dati che, sostengono gli analisti della Cgia di Mestre, difficilmente saranno recuperati dagli ingressi di stranieri.

Quanto alle province, a Bergamo si passerà dagli attuali 714.126 residenti tra 15 e 64 anni ai 682.058 potenziali lavoratori che si stimano nel 2034, con una perdita di 32.068 persone (-4,49%).

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il persistente maltempo sta causando seri problemi all’agricoltura bergamasca, con conseguenze già evidenti sulle produzioni....

La Giornata della Ristorazione del 18 maggio anticipata dal flash mob della FIPE-Confcommercio giovedì 16...
Tutti gli appuntamenti principali a Bergamo e provincia di oggi, martedì 14 maggio: dai prodotti...
valore aggiunto
Quest'anno si stima che la ricchezza prodotta al netto delle imposte crescerà in provincia di...
Come un reddito da lavoro: chi ha vani da affittare anche per termini brevissimi praticamente...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow