Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il Sebino e il boom degli affitti brevi

La sponda bergamasca del lago d'Iseo sta conoscendo un boom di seconde case trasformate in alloggi temporanei per turismo di breve durata

Una crescita nella disponibilità di alloggi
Il Lago d’Iseo sta vivendo un vero e proprio boom turistico, come dimostrato dalla presenza di circa mille alloggi disponibili su alcune delle principali piattaforme di affitto di case vacanza. Ma cosa significa ciò per la popolazione locale e il settore immobiliare della zona?

Tendenze demografiche e impatto sul mercato immobiliare
Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, l’incremento delle case vacanza non sembra incidere sulla demografia locale. Mentre in alcuni paesi del Sebino la popolazione è leggermente diminuita, in altri è effettivamente aumentata. Questo indica che, sebbene l’offerta di case vacanza stia crescendo, non sta necessariamente sostituendo i residenti locali.

La vi(s)ta dopo il lockdown
Dopo il primo lockdown, molte persone hanno cercato un rifugio lontano dalle città. La zona del Sebino è diventata particolarmente popolare tra coloro che possono permetterselo, grazie alla sua bellezza naturale e alla qualità della vita che offre. Tuttavia, ciò ha portato a una sorta di esaurimento delle disponibilità, specialmente in alcune aree più popolari come Sarnico e Predore.

Le esigenze degli ospiti: gli affitti brevi
Gli affitti brevi stanno diventando un’opportunità economica interessante per i proprietari locali. I turisti, infatti, hanno esigenze specifiche. Vogliono alloggi con vista lago, possibilmente con balcone, giardino e, se possibile, piscina. Questo ha portato a un’esplosione della domanda, ma anche a una drastica riduzione dell’offerta, rendendo il mercato estremamente competitivo.

L’importanza del turismo per le economie locali
Il sindaco di Tavernola, Joris Pezzotti, sottolinea l’importanza delle case vacanza per il turismo locale. Nel suo paese, la disponibilità di alloggi privati ha reso possibile l’attrazione di un maggior numero di turisti, nonostante la mancanza di hotel o campeggi. Un solo bed and breakfast fino alla passerella arancione di Christo 7 anni fa, ora in paese ce ne sono 28 per un centinaio di posti letto.

Un invito alla valorizzazione
Marcello Barcellini della Pro Loco di Bossico invita i residenti a sfruttare le opportunità offerte dal crescente interesse turistico per la zona. Molti turisti, infatti, sostengono le economie locali durante il loro soggiorno attraverso esigenze minime di spesa e ristorante, e le piattaforme di prenotazione come Airbnb e Booking facilitano questo tipo di turismo responsabile.

In conclusione, il Lago d’Iseo sta vivendo una rinascita turistica che offre numerose opportunità sia per i residenti locali che per gli investitori immobiliari. Mentre è importante proteggere e preservare la bellezza naturale e culturale della zona, è altrettanto essenziale riconoscere e sfruttare le possibilità economiche che essa presenta.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bus sostitutivi del treno sospeso (fino a fine lavori per il raddoppio con Ponte) anche...
Inflazione allo 0,7% col segno più a Bergamo nel primo mese dell'anno nuovo: sotto la...
Viaggio tra le località sciistiche baciate dagli accumuli nevosi più abbondanti: tra ottimismo e rischio...
La Popolare di Sondrio risponde positivamente all'appello di metà della popolazione del paese della Valseriana:...
Piogge e nevicate fin da giovedì, ma è venerdì il giorno delle precipitazioni più intense...
19 chiusure al giorno in Italia, 50 ambulanti in meno all'anno nella Bergamasca: i commercianti...
Bergamo Tomorrow