Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il nuovo epicentro creativo: Gres Art 671

Con Solarpunk, la mostra interattiva sul cambiamento climatico, Gres Art 671 si scopre ai visitatori anticipando una variegata stagione di eventi

Bergamo rivela un sorprendente rinascimento culturale. Dalle ceneri di un’epoca industriale ormai passata è sorto Gres Art 671, il nuovo fulcro d’arte e creatività in via San Bernardino. Un progetto a cura di Italmobiliare Investment, proprietario dell’intera area.

Gres Art 671: tra passato e futuro

Sul palcoscenico di una Bergamo che si trasforma, si alza il sipario su Gres Art 671. Sorge nell’antico cuore produttivo della città, dove fino ai primi anni Novanta vagoni pieni di tubi in gres delineavano il profilo industriale dell’area. Questa ex zona industriale di 62.000 metri quadri, abbandonata agli albori del nuovo millennio, trova oggi una nuova vocazione: è la culla della cultura e dell’arte, un ponte gettato tra la memoria industriale e un presente vibrante di energia culturale.

Un centro culturale polifunzionale

Questo spazio, un tempo anima produttiva di Bergamo, si trasforma in un centro culturale poliedrico, dotato di 3.000 metri quadri dedicati a mostre, spazi sociali e eventi. Gres Art 671 non è soltanto un museo, ma un habitat creativo, un giardino, una terrazza per eventi: terreno fertile per la nascita e lo sviluppo di progetti innovativi, un laboratorio a cielo aperto che incarna lo spirito di inclusività e di sperimentazione.

Dialoghi creativi: «Solarpunk»

Il 7 novembre, con l’inaugurazione della mostra «Solarpunk» a cura di None Collective, Gres Art 671 apre le porte all’immaginario, indagando le prospettive di un pianeta febbricitante attraverso la lente del cambiamento climatico. Questa esperienza, accessibile gratuitamente fino al 7 gennaio, accoglie visitatori di ogni età in un percorso immersivo di installazioni e arti transmediali che fondono video, suoni e tecnologia in un dialogo attivo con il sole, la luce e l’energia sostenibile.

Un approccio inclusivo e partecipativo

Al cuore di Gres Art 671 c’è la convinzione che l’arte debba essere un’esperienza condivisa e partecipativa. L’intento è di trasformare ogni visitatore da spettatore passivo a protagonista attivo, un’idea che si estende oltre le mostre per influenzare l’intero programma culturale del centro. Un dialogo aperto con la città e la provincia di Bergamo invita le comunità a contribuire attivamente con idee e iniziative.

Un concept di spazio aperto: i “Luoghi Infiniti”

Gres Art 671 si ispira al modello francese dei “Luoghi Infiniti”, concept adottato anche da altri prestigiosi spazi culturali europei, come il Palais de Tokyo a Parigi. Questa filosofia di spazio aperto, flessibile e in costante evoluzione è al cuore di Gres Art 671, che mira a diventare un crocevia di idee e un polo culturale di risonanza europea.

Il patrimonio industriale: le fondamenta culturali

La memoria storica non è semplicemente conservata, ma è tessuta nella stessa architettura del centro culturale. Il progetto, curato da De8_Architetti, preserva elementi storici come il tracciato ferroviario, integrandoli con nuove strutture contemporanee. Lo studio Locatelli Partners enfatizza questo dialogo tra interno ed esterno, tra cemento e verde, evocando la storia del gres nei suoi spazi trasformati, un tempo magazzini, ora piazze e giardini aperti al cielo e alla comunità.

Da Solarpunk alla stagione di eventi

Con l’anteprima di «Solarpunk», Gres Art 671 non solo anticipa l’apertura ufficiale prevista per la primavera del 2024, ma si annuncia anche come un anticipatore di tendenze culturali, con un calendario di eventi che copre arte, musica, teatro, danza e incontri tematici che si snoderanno per tutto l’anno.

Bergamo scommette sul potere rigenerante dell’arte e della cultura, e Gres Art 671 è la prova tangibile di questa visione. È un invito a guardare al passato con rispetto, a vivere il presente con passione e a costruire un futuro sostenibile.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il concerto "Pellegrini di pace - da Bergamo al Mediterraneo" nel prefestivo in seminario: conto...
Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Tre giovani orsi sulla Cima Blesi al Passo del Tonale: l'avvistamento di un alpinista-sciatore originario...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Lo smog prosegue imperterrito, le misure pure: si pensa di implementarle adeguando ulteriormente le politiche...
Bergamo Tomorrow