Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La pioggia spazza smog: restrizioni finite

I cambiamenti meteo negli ultimi tre giorni della settimana hanno indotto la Regione a revocare le misure di contenimento dello smog

La pioggia e si respira

La Bergamasca saluta le misure anti-smog introdotte a fine gennaio, grazie a un significativo miglioramento delle condizioni atmosferiche che ha portato a una riduzione delle concentrazioni di polveri sottili. A partire da oggi, sabato 10 febbraio, le restrizioni temporanee, che avevano imposto limiti severi sulla circolazione dei veicoli più inquinanti e sull’utilizzo dei sistemi di riscaldamento, sono revocate. Questo sviluppo è il risultato di un cambiamento meteorologico che ha contribuito alla “discesa” dei livelli di Pm10, portandoli nuovamente al di sotto della soglia critica.

Il perché delle misure anti smog

Le misure di primo livello erano state attivate il 30 gennaio, seguite dall’introduzione di restrizioni di secondo livello il 2 febbraio, a causa dell’elevata concentrazione di polveri sottili che aveva superato i limiti consentiti. Tuttavia, già dalla giornata di giovedì, i dati raccolti dall’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) hanno mostrato un trend di miglioramento, con una concentrazione media di Pm10 scesa a 41 microgrammi per metro cubo d’aria, evidenziando una situazione in netta ripresa rispetto ai 16 giorni consecutivi di superamento dei limiti registrati a partire dal 23 gennaio.

Smog: la Bergamasca e la Lombardia

L’adozione delle misure e la loro revoca s’inseriscono in un contesto più ampio, che aveva visto il 2023 come un anno di particolare interesse per la qualità dell’aria in Bergamasca, con dati incoraggianti rispetto al passato. Nonostante ciò, l’inizio del nuovo anno ha presentato sfide significative, con un numero di giornate in cui i limiti di Pm10 sono stati superati superiore a quello registrato per l’intero anno precedente.

Mentre in Bergamasca si assiste a un’allentamento delle misure, la situazione in altre parti della Lombardia rimane critica. Per sabato è prevista la permanenza delle limitazioni di secondo livello nelle province di Brescia, Cremona e Mantova, con restrizioni sulla circolazione veicolare e sull’utilizzo di sistemi di riscaldamento per ridurre le emissioni nocive. Al contrario, le altre province della regione non saranno soggette a restrizioni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il concerto "Pellegrini di pace - da Bergamo al Mediterraneo" nel prefestivo in seminario: conto...
Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Lo smog prosegue imperterrito, le misure pure: si pensa di implementarle adeguando ulteriormente le politiche...
Fiamme sprigionate dai locali lavanderia e domate entro un'ora: al Policlinico San Pietro la gestione...
Bergamo Tomorrow