Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Arrestato per stalking: la fine di un incubo

La donna, spaventata, ha richiesto l'intervento dei carabinieri di Martinengo, che lo hanno trovato sdraiato sul pianerottolo in evidente stato di alterazione psicofisica, causato dall'abuso di alcol

carabinieri

Un 47enne residente nel bresciano è stato arrestato per stalking dopo essersi presentato davanti all’abitazione della sua ex compagna, perpetrando minacce e insulti. La donna, costretta a subire anni di vessazioni, ha denunciato l’uomo ai carabinieri, scatenando l’intervento delle autorità.

Uomo fermato per stalking a Martinengo

I fatti risalgono alla tarda serata di venerdì 3 maggio, quando l’uomo si è recato presso l’abitazione dell’ex compagna, rivolgendole minacce e insulti. La donna, spaventata, ha richiesto l’intervento dei carabinieri di Martinengo, che lo hanno trovato sdraiato sul pianerottolo in evidente stato di alterazione psicofisica, causato dall’abuso di alcol. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato per stalking e condotto in caserma ad Urgnano, per poi essere trasferito in carcere a Bergamo. Questo episodio rappresenta solo l’ultimo di una serie di comportamenti intimidatori e ossessivi tenuti dall’uomo nei confronti della sua ex compagna nel corso degli anni.

Già 8 anni fa, l’uomo era stato denunciato per aver aggredito fisicamente la sua ex compagna, ma la donna, influenzata dalle sue promesse di cambiamento, aveva deciso di riprendere la relazione. Tuttavia, nel maggio 2023, dopo l’ennesimo litigio, la donna aveva deciso di interrompere definitivamente la relazione. Nonostante ciò, l’uomo non ha mai smesso di cercarla e di recarsi sotto casa sua in modo intimidatorio, spesso minacciando di morte e insultandola. Solo a marzo di quest’anno la donna ha trovato il coraggio di raccontare tutto ai carabinieri di Urgnano, che hanno proceduto con l’arresto dell’uomo. Dopo la convalida dell’arresto, il 47enne è stato scarcerato ma gli è stato imposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa e l’obbligo di dimora nel suo comune di residenza. Questo segna una svolta importante nella lotta contro il fenomeno dello stalking, offrendo alla vittima una maggiore protezione e sicurezza.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

carabinieri
La vittima è stata aggredita e derubata per esser derubata di una collanina d'oro...
I militari suonarono al citofono, ma non ottenendo risposta, registrarono l’assenza di Cavaliere, ipotizzando una...
incidente
Sentenza figlia del patteggiamento per la donna che investì in auto un novantunenne in bicicletta:...
Villaggio Nerazzurro, la novità della cronoscalata fino a San Vigilio e le ultime iscrizioni per...
La ciclopedonale della ValSeriana e la bici protagoniste insieme a 680 alunni di 26 scuole...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow