Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Consulente d’Arte rinviato a giudizio per truffa milionaria

Le accuse contro Cerea comprendono truffa, appropriazione indebita, auto ricettazione e tentata estorsione

In un caso che sembra uscito da un romanzo giallo, Gianfranco Cerea, consulente finanziario ed esperto d’arte di 60 anni, è stato rinviato a giudizio. L’accusa? Una truffa che si aggira attorno ai 100 milioni di euro.

Truffa milionaria: Gianfranco Cerea va a giudizio

Cristina Caleffi, imprenditrice novarese e cognata del sindaco Giorgio Gori, rappresenta la parte offesa in questa intricata vicenda. Caleffi, inizialmente coinvolta in un altro processo per riciclaggio di opere d’arte insieme al cognato, è stata poi scagionata e trasformata in testimone chiave. Il suo rapporto con Cerea, iniziato su consiglio di conoscenti, si era evoluto in una fiducia cieca, che l’ha portata ad investire ingenti somme di denaro in opere d’arte. Le accuse contro Cerea comprendono truffa, appropriazione indebita, auto ricettazione e tentata estorsione. Queste accuse sono emerse dopo che Caleffi, affidandosi ad altri consulenti, si è resa conto delle discrepanze tra il valore reale e quello dichiarato delle opere d’arte acquistate. Tra le opere, vi sono anche due dipinti di Canaletto, acquistati da Cerea a prezzi irrisori e rivenduti a Caleffi a cifre esorbitanti.

Il caso di Caleffi è esemplare della fiducia malriposta. Credeva di arricchire il suo patrimonio e di creare un museo privato con 1.862 opere d’arte. Tuttavia, i rendiconti mostrati da Cerea, rivelatisi falsi secondo gli inquirenti, nascondevano un progressivo depauperamento del suo fondo. L’incapacità di discernere l’inganno si è manifestata nella firma di documenti in bianco, che Cerea avrebbe utilizzato a proprio vantaggio. La situazione è diventata evidente quando le opere, valutate da altri esperti, hanno mostrato un valore significativamente inferiore rispetto a quello pagato. L’imbroglio ha raggiunto l’apice con le vendite di opere per milioni di euro, il cui valore reale era drasticamente inferiore. Il dibattimento inizierà il 6 giugno.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Devozione plurisecolare e abilità artigianale si fondono nell'apparato del Triduo in Basilica a Gandino ...
Il concerto "Pellegrini di pace - da Bergamo al Mediterraneo" nel prefestivo in seminario: conto...
Giovane di 22 anni coinvolto in gravi reati sessuali minorili tramite piattaforma di gioco....
Da giovedì anticiclone e smog cedono il posto a precipitazioni, freddo e vento anche nella...
Eventi e appuntamenti di oggi a Bergamo e provincia: mercoledì 21 febbraio, l'agenda al completo...
I pompieri degli otto Comuni dell'Isola Bergamasca a un passo del trasferimento da Madone a...
Bergamo Tomorrow