Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La rivoluzione della viabilità in via Autostrada

I benefici in termini viabilistici e di viabilità per ben due quartieri intorno all'imbocco dell'A4: si parte in autunno

Bergamo sta per inaugurare una fase importante nel suo sviluppo urbanistico con l’avvio, previsto per l’autunno, del cantiere destinato a trasformare radicalmente la viabilità locale grazie all’introduzione di una nuova bretella che collegherà il rondò di via Autostrada con via Zanica. Questa iniziativa, parte integrante del piano di riqualificazione “ex Federici”, prevede anche la creazione di una rotatoria e mira a favorire la decongestione del traffico nei quartieri di Carnovali e Malpensata, migliorando così significativamente la qualità della vita dei residenti.

Rotatoria, bretella e tunnel: via Autostrada, la rivoluzione

Il progetto si inserisce in un contesto più ampio di interventi urbanistici, che comprende la realizzazione di un tunnel ciclopedonale ipogeo sotto via Autostrada, pianificato nel 2012 ma mai aperto, e la riqualificazione dell’intera via, elevandone il prestigio a quello di un vero e proprio viale. Queste modifiche non solo ottimizzeranno la circolazione stradale, ma contribuiranno anche a rendere più agevoli e sicuri i percorsi per ciclisti e pedoni, integrando così la città in una visione più moderna e sostenibile dello spazio urbano.

Rivoluzione e ricostruzione

Il piano di riqualificazione prevede inoltre la demolizione di quattro capannoni industriali dismessi per fare spazio a nuove costruzioni, tra cui un supermercato e un albergo, rafforzando l’offerta commerciale e ricettiva della zona. Queste operazioni si collocano all’interno di un partenariato pubblico-privato che ha l’obiettivo di rinnovare l’area in questione, un tempo sede di lavorazioni di carpenteria metallica, trasformandola in un polo di attrazione moderno e funzionale.

Stefano Cortinovis, rappresentante dello studio di progettazione Domus ing&arch srl, ha delineato un cronoprogramma che prevede l’inizio dei lavori tra ottobre e novembre 2024, con la conclusione delle opere pubbliche prevista per l’estate del 2025. Il progetto non ha sollevato osservazioni da parte dei cittadini e si appresta a passare il vaglio della terza Commissione consiliare, seguito dall’approvazione in Consiglio comunale, segnando così un ulteriore passo avanti verso la sua realizzazione.

Traffico più scorrevole in due quartieri: la sfida

Questa trasformazione urbana rappresenta un tassello fondamentale nel processo di modernizzazione infrastrutturale di Bergamo, con l’obiettivo di migliorare la mobilità urbana e la qualità dell’ambiente cittadino. L’assessore alla Riqualificazione Urbana, Francesco Valesini, ha evidenziato come il progetto contribuirà a completare la riqualificazione dell’asse autostradale, arricchendolo di percorsi ciclopedonali e valorizzando l’intera area con un nuovo approccio al paesaggio urbano.

In definitiva, l’attuazione di questo piano non solo alleggerirà il traffico in quartieri precedentemente sovraccarichi, ma aprirà anche nuove prospettive per lo sviluppo economico e sociale di Bergamo, confermando l’impegno dell’amministrazione comunale verso un futuro urbano più sostenibile e inclusivo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante indossasse il casco, l'impatto ha causato gravi lesioni, e per l'operaio non c'è stato...
Il Dialogus Miraculorum di Cesario di Heisterbach riproposto da Pietro Gelmi...
I fringe benefits della Legge di Bilancio 2024 e il loro campo di applicazione: più...
Nonostante il ripristino della linea elettrica di media tensione danneggiata dalla nevicata di martedì, le...
I numeri del turismo a Bergamo rivelando un trend di crescita molto netto rispetto ai...
carabinieri
Tra i destinatari figurano anche le due direttrici, S. M. e M. V., insieme a...
Bergamo Tomorrow