Bergamo Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il futuro dell’Ospedale di San Giovanni Bianco: la lettera di San Pellegrino alla Comunità Montana

Il ridimensionamento dell'ospedale di San Giovanni Bianco imputato dal Comune di San Pellegrino anche alla Comunità Montana

In un momento critico per la sanità nell’Alta Valle Brembana, il Comune di San Pellegrino Terme, rappresentato dal suo vicesindaco Vittorio Milesi, ha sollevato pubblicamente una serie di preoccupazioni riguardanti il futuro dell’ospedale di San Giovanni Bianco. Attraverso una lettera aperta indirizzata al Presidente della Comunità Montana, Fabio Bonzi, si evidenziano le criticità e le mancanze nell’approccio alle questioni sanitarie della valle, a seguito delle dichiarazioni rilasciate da Bonzi dopo l’Assemblea del 28 marzo.

La lettera del vicesindaco di San Pellegrino

Il nucleo della questione sollevata dal vicesindaco Milesi critica la gestione della situazione da parte delle istituzioni locali, accusate di “superficialità e disinteresse”. La lettera punta il dito contro “la prassi di utilizzare tavoli di lavoro come mere formalità, senza intenzioni concrete di risolvere i problemi”, citando come esempio l’inefficacia di tali iniziative passate riguardo l’ospedale. Viene sottolineato che, nonostante la presenza di documenti approvati “che indicano chiaramente le richieste del territorio, poco è stato fatto per trasformare queste richieste in azioni concrete”.

Ospedale di San Giovanni Bianco: l’accusa alla Comunità Montana Valle Brembana

Inoltre, Milesi accusa direttamente le istituzioni locali, inclusa la Comunità Montana, di essere “le primw responsabili dell’impoverimento dell’ospedale di San Giovanni Bianco, a causa della loro inerzia nel contrastare il progressivo ridimensionamento della struttura”. La lettera esprime la necessità di un impegno più deciso e coraggioso nella “difesa del diritto alla salute dei cittadini dell’Alta Valle”, un impegno che deve tradursi in azioni quotidiane per assicurare che le richieste del territorio ricevano risposte concrete.

San Pellegrino: no al buonismo di facciata

La lettera si conclude con una critica al “buonismo finto e di facciata” manifestato nelle dichiarazioni pubbliche e denuncia i tentativi di intimidazione nei confronti di chi esprime critiche, preannunciando possibili querele. Il vicesindaco Milesi assume piena responsabilità delle affermazioni contenute nella comunicazione, sottolineando la serietà e l’urgenza con cui il Comune di San Pellegrino Terme intende affrontare la questione dell’ospedale di San Giovanni Bianco, al fine di garantire il futuro della sanità nell’Alta Valle Brembana.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La ditta responsabile rischia una sanzione che può arrivare fino a 26 mila euro...
Oltre alle sanzioni per l'attività commerciale illegale, sono in corso accertamenti sulla gestione dei rifiuti...
Il vagone centrale del tram sarebbe uscito dai binari a causa di un problema tecnico...
Incremento dei controlli stradali: denunciato un ciclista e sanzioni elevate per uso del cellulare alla...

Altre notizie

Bergamo Tomorrow